Se la mamma fuma, il feto soffre: lo dimostra l’ecografia

Fumare in gravidanza fa male al feto, è causa di parti prematuri e di altre patologie nel bambino. Ora però uno studio dimostra, con tanto di ecografia, come il fumo abbia effetti immediati sul nascituro. Un team di studiosi guidati da Nadja Reissland ha messo sotto esame 20 mamme britanniche, quattro delle quali fumatrici, in media, di 14 sigarette al giorno. Una serie di ecografie 4D fatte a 24, 28, 32 e 36 settimane di gestazione ha evidenziato gli effetti delle bionde, in modo immediato, in piccoli movimenti sul volto del feto.

 

Ritardi nello sviluppo del sistema nervoso

I feti delle madri fumatrici mostrano tassi significativamente più alti di movimenti della bocca e si toccano molto di più sulla faccia con le manine. Mano a mano che ci si avvicina al momento del parto, il feto si muove meno. Questo, secondo la Reissland, sarebbe indice di un ritardo nello sviluppo del sistema nervoso centrale. La ricerca, condotta dalle università britanniche di Durham e Lancaster, è stata pubblicata sulla rivista Acta Paediatrica.

 

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto