Usa: la moglie Columba ama troppo i gioielli e frena la corsa di Jeff Bush

Jeff Bush si prepara a diventare il terzo maschio della potente famiglia che aspira alla Casa Bianca, ma c’è l’ombra della moglie Columba a frenarne la corsa.

Lei odia la politica e la vita pubblica, mentre ama lo shopping e i gioielli preziosi. Columba, in dicembre, a malincuore ha dato via libera alla corsa di Jeb per la presidenza nel 2016.

 

Il vantaggio delle origini ispaniche

Dalla sua, Columba ha un inglese ancora fortemente accentato nonostante abbia lasciato il Messico 41 anni fa per sposarsi. La sua storia personale potrebbe essere un asset – per la conquista dell’elettorato ispanico – per il secondo maschio di George Bush, che ha dato all’America due presidenti. Eppure c’è qualcosa di strano nella personalità della potenziale aspirante First Lady: qualcosa che potrebbe sabotare le ambizioni presidenziali del delfino della famiglia Bush.

 

La passione smodata per i gioielli

Nel 1999 Columba Bush fu fermata in dogana di ritorno da Parigi dopo aver dichiarato 500 dollari di acquisti quando in realtà aveva in valigia merci per 19.000 dollari, tra cui un prezioso Rolex.

“Non volevo che mio marito, sapesse quanto avevo speso”, si era difesa all’epoca Columba. L’episodio è famoso, e tuttavia ci sarebbe di più: meno di un anno dopo, la governatrice dalle mani bucate prese un prestito per comprare 41.311 dollari di gioielli in un solo giorno, secondo documenti dello Stato della Florida ottenuti dal Washington Post. L’acquisto, rivela il Post, faceva parte di un modus vivendi per Columba: indebitarsi per acquistare decine di migliaia di dollari di orecchini, collane, bracciali, orologi tutti in una volta.

aaaaajeff

Ce la farà a superare voci e sbarramenti verso la candidatura del marito?

 

Nelle foto: Columba e Jeff. Fisicamente lei appare minuscola in confronto al marito.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto