Terremoto in Romagna: nuova scossa avvertita dai cittadini

Ancora una scossa di terremoto avvertita dalla popolazione. La settimana scorsa era accaduto sugli Appennini tra Bologna e Firenze mentre questa volta, alle 23.38, è successo in Romagna, con epicentro a Meldola, in provincia di Forlì-Cesena. La scossa è stata registrata a una profondità di 23,1 chilometri e, come successo il 17 febbraio scorso, nella popolazione, che l’ha sentita, ha destato preoccupazione, pur non registrandosi danni alle strutture né feriti.

Scossa più intensa di uno sciame che dura da giorni

Nonostante anche stavolta il sisma, il più intenso di uno sciame che negli ultimi giorni ha visto un susseguirsi di eventi di scarsa intensità, si sia localizzato sugli Appennini, è stato colto anche nelle città capoluogo e in alcuni comuni della zona, come Castrocaro, Forlimpopoli e Galeata. L’Ingv ha registrato una profondità di 23.1 chilometri e nel giro di qualche minuto ne ha segnalata una successiva di magnitudo 2, ma in questo caso è stata rilevata solo dalla strumentazione tecnica.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto