Nozze fra Viagra e Botox: nasce il colosso farmaceutico più grande

Un colosso da 300 miliardi di dollari. A tanto si arriva con la fusione tra 2 big del farmaco, Pfizer e Allergan, produttrici rispettivamente del Viagra e del Botox, che insieme scavalcano Johnson & Johnson, al momento la più grande società del settore con un valore di 277 miliardi di dollari.

 

Si punta anche a aliquote fiscali più basse

I vantaggi dell’operazione sarebbero molteplici per entrambe le aziende: aumentare la posizione di mercato e beneficiare di aliquote fiscali più ridotte attraverso la sede di Dublino della Allergan: rispetto a quanto ti paga negli Stati Uniti, infatti, si passerebbe dall’attuale 25,5% a un molto più contenuto 4,8.

 

La polemica sulla fuga dell’azienda Usa: “Teatrino inutile”

A questo punto si riaccende la polemica sulla fuga delle aziende a stelle e strisce oltreoceano. Polemica già bollata da Ian Read, amministratore delegato di Pfizer, come un “teatrino politico”. Sta di fatto che, dopo i flop dello scorso anno (con Pfizer che aveva mancato l’acquisizione di AstraZeneca e con destino identico all’operazione di Allergan che si era lasciata sfuggire Actavis), stavolta le due società hanno centrato l’obiettivo.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto