Milano: lite per le scarpe che puzzano, sventrato un indiano

Una banale lite per un paio di scarpe che emanavano cattivo odore è alla base di un’aggressione finita a coltellate. È stato così quasi sventrato un cittadino indiano di 47 anni che ora si trova ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Niguarda di Milano. Sulla vicenda sono in corso le indagini dei carabinieri che sono intervenuti di prima mattina dopo l’esplosione della lite, intorno alle 6.15. A perdere il controllo è stato un diciannovenne filippino ed entrambi sono in regola con il permesso di soggiorno.

L’accusa per l’aggressore è di tentato omicidio

Il giovane, secondo le prime ricostruzioni, era esasperato dai rimproveri dell’indiano con cui divideva un appartamento in via Livigno 26 a Milano. Ad accorgersi della situazione ormai degenerata sono stati i vicini di casa, che hanno avvertito il 112. Giunti sul posto, i carabinieri si sono trovati davanti al ferito, colpito con un coltello da cucina e in un lago di sangue. Il feritore si era rifugiato intanto in solaio, dove è stato trovato dai militari che lo hanno arrestato per tentato omicidio e condotto nel carcere di San Vittore.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto