Frutta e verdura lavate in modo naturale con bicardonato, limone e aceto

Nessun prodotto chimico per lavare la frutta e la verdura prima di consumarla. L’elenco dei sistemi naturali per mangiarla in tutta sicurezza lo fornisce NonSprecare.it e sono prodotti economici e diffusi, dunque facili da recuperare.

Bicarbonato insieme all’acqua

Il primo è il bicarbonato: ne basta un cucchiaino in un recipiente riempito d’acqua in cui sono state lasciate a bagno frutta e verdura. Lasciare a bagno per non meno di 10 minuti e non più di 15.

Anche in accoppiata con il limone

Il bicarbonato può essere usato anche in accoppiata con il succo di limone: un cucchiaio la quantità di succo e 2 quella di bicarbonato da mescolare all’acqua. La verdura e verdura vanno lasciate a bagno tra i 5 e i 10 minuti e poi si passa sotto l’acqua corrente.

L’aceto bianco contro muffe e batteri

L’aceto bianco, invece, deve corrispondere alla metà della capienza del contenitore a cui si aggiungerà la parte restante di acqua. Dieci minuti il tempo perché l’aceto igienizzi e poi si risciacqua prima del consumo. Così si rimuovono anche batteri e muffe.

L’aceto di mele e il sale

Il mix tra aceto di mele e sale prevede in quarto di aceto e una manciata di sale da mescolare con acqua sufficiente da riempire un recipiente. Cinque i minuti necessari in questo caso e poi si deve risciacquare.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto