Massa: un prete usava i soldi dei fedeli per pagarsi un escort, indagato col Vescovo

Massa: indagati un prete e il Vescovo. Questi i fatti, abbastanza clamoroso: il sacerdote don Luca Morini e il vescovo della diocesi di Massa, monsignor Giovanni Santucci, sono indagati in un’inchiesta sull’impiego da parte del sacerdote delle offerte dei fedeli: il sospetto è che le abbia usate per spese personali di tipo “particolare”.

Un’indagine durata oltre un anno

L’indagine della procura, partita nel febbraio 2016 e chiusa ora, nasce dopo che un escort napoletano aveva raccontato di una relazione col prete.

“Acquisizione illecita di ingenti somme di denaro come ministro del culto”, è la contestazione. Don Morini è accusato dai fedeli di aver usato offerte e donazioni a scopi personali.

Per il Vescovo c’è l’accusa di tentata truffa

Il vescovo è indagato per impiego indebito di denaro e tentata truffa per due episodi, un prelievo di 1.000 euro dal fondo della Fondazione Pie Legati per consegnarli a don Morini senza motivare perché e per aver fatto pressione sulla Cattolica Assicurazione per aumentare il punteggio di invalidità di don Morini.

L’avvocato difensore del vescovo parla di “grande equivoco”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto