Alzheimer, test gratuiti a Roma col contributo dell’Univesità

Ieri, lunedì 21 settembre, è stata la giornata mondiale dell’Alzheimer. A Roma la Fondazione Igea onlus, in collaborazione con l’Università e con l’Associazione Alzheimer Roma onlus che si occupa dei familiari del malato fornendo informazioni e sostegno alle famiglie, ha lanciato, per l’occasione, una campagna di test premonitori gratuiti.

 

aaaaarischioalza

Dove si prenota il test

Il test, che si può prenotare al numero 06/88814529 o via mail (fondazioneigea.it) fornisce un controllo iniziale dello stato cognitivo ed è in grado di individuare in anticipo eventuali deficit che potrebbero indicare il rischio di cadere nella patologia negli anni successivi.

 

Si può rallentare il decorso

In alcuni casi si può intervenire per individuare i fattori di rischio e rallentare il decorso della malattia con il protocollo “Allena il cervello” che è stato sperimentato con successo dal professor Lamberto Maffei vicepresidente dell’Accademia dei Lincei, con gli istituti di Fisiologia clinica e di Neuroscienze del Cnr e con l’università di Pisa. Il protocollo ha dato significativi miglioramenti cognitivi nell’80% dei pazienti che hanno partecipato.

 

Una malattia che inizia 10-15 anni prima che esploda

Il controllo preventivo è importante perché – adifferenza di qaunto si pensa –  l’Alzheimer inizia silenziosamente 10-15 anni prima che appaiano i sintomi e nel corso degli anni distrugge milioni dineuroni.
Il nostro cervello, ricordano i neurologi, è un organo come tutti gli altri, con il tempo invecchia e può ammalarsi. Quindi bisogna tenerlo in esercizio.

Il protocollo “Allena il cervello” è utile anche per le persone sane che voglio tenere allenata la mente e rallentare l’invecchiamento. Il test è raccomandato a tutti gli over 65.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto