Amatrice: terremoto nella notte di 4.2, nessun danno

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.2 è stata registrata alle 4:13 tra le province dell’Aquila, Rieti e Teramo.

Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 14 km di profondità; l’epicentro è stato a 3 km da Campotosto (L’Aquila), 8 da Amatrice (Rieti) e 12 da Crognaleto (Teramo).

La scossa è stata chiaramente avvertita dalla popolazione, anche fino a Rieti.
La Protezione civile conferma che non sono stati segnalati danni a persone o cose. La Sala situazione Italia del Dipartimento si è messa subito in contatto con le strutture locali del Sistema nazionale di Protezione civile, per le ulteriori verifiche.

 

La scossa di ieri sul Garda

Terremoto: avvertita, poco dopo le 19 di ieri, una forte scossa sul Garda, tra Verona, Brescia e Rovereto. La magnitudo è stata di 3.6 gradi Richter, paura tra la gente. L’epicentro è stato registrato da Ingv a Dan Zeno di Montagna, in provincia di Verona alle 19.03.

È durata qualche secondo

La scossa, che ha avuto epicentro a 8 km di profondità, in una zona ad una dozzina di chilometri da Crone (Brescia), è durata qualche secondo ed è stata sentita distintamente a Verona, soprattutto da chi abita ai piani più alti di palazzi e condomini. Il movimento tellurico è stato avvertito anche in molti paesi della sponda veronese del lago di Garda.
Non risultano danni.

La scossa forte del mar Egeo

Violenta scossa di terremoto nel mar Egeo. Due persone sono morte e i feriti nell’area del sisma ammontano a 200. Le vittime si torvavano entrambe nell’isola greca di Kos, nel mar Egeo, colpita da una scossa di terremoto di magnitudo 6,7 che ha colpito la città turca di Bodrum (l’antica Alicarnasso), la costa turca meridionale e le vicine isole greche. La notiziaè stata riportata fra l’altro dal Daily Mail on line.

Le due vittime sono due turisti, un turco e uno svedese che sono rimasti uccisi dal crollo del tetto del bar nel quale si trovavano al momento della scossa.
Oltre 100 persone ferite

Sono oltre 100 le persone ferite a causa del terremoto che nella notte ha colpito le isole greche e la costa turca nel Mar Egeo. Nell’isola di Kos un vecchio palazzo ècrollato, ferendo gli abitanti.

L’area dell’isola greca sembra essere l’area maggiormente colpita dal sisma.

Localizzato l’epicentro

Il servizio geologico degli Stati Uniti ha localizzato l’epicentro del terremoto 10 chilometri a sud di Bodrum e 16 chilometri a sud di Kos, ad una profondità di 10 chilometri. La zona e’ sismica e diverse scosse erano state avvertite nelle passate settimane. Persone spaventate sono uscite di casa e si sono riversate nelle strade temendo che le case potessero crollare.

La scossa avvertita anche a Bitez

A Bitez, una località turistica a 6 chilometri a ovest di Bodrum, la scossa è stata sentita attorno all’1,30 di notte ora locale. Sono seguite due forti scosse di assestamento.

I turisti ospiti degli hotel sono tornati velocemente nelle stanze per recuperare gli oggetti personali ma hanno deciso di trascorrere il resto della notte all’aperto, con lenzuola e cuscini presi dalle vicine sedie a sdraio per allestire letti improvvisati, secondo la testimonianza di un giornalista della Associated Press sul posto.

Sisma sentito fino a Rodi e Creta

Gli hotel di fronte alla spiaggia nella città turca costiera di Marmaris, pieni di turisti inglesi, sono stati inondati, e le scosse di terremoto sono state avvertite fino alle isole di Rodi e Creta.
.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto