Maturità, seconda prova: al classico esce Seneca per la versione di latino

Seneca. È questo l’autore della versione di latino proposta al liceo classico. Il brano è “Il valore della filosofia” contenuto nelle “Epistulae ad Lucilium”. Il sito del TgCom ha messo online le immagini con le prove di oggi. Ecco sotto quella di Seneca.

La prova allo scientifico

Per la prova più temuta allo scientifico, quella di matematica, questi sono i quesiti proposti agli studenti:

  • Problema 1 – Si può pedalare agevolmente su una bicicletta a ruote quadrate? Studio di funzione e punti di non derivabilità.
  • Problema 2 – Studenti di funzione con limiti e grafici di derivata e primitiva.
  • Questionario – Integrali, Volume sfera e cilindro, Limite e probabiltià, Retta e piano nello spazio, Geometria analitica nello spazio, Probabilità e dado truccato, Teorema di Rolle.

La prima prova: Caproni, robot e natura e disastri, tutte le tracce, le notizie del 21 giugno 2015

Partiti: mezzo milione di studentesse e studenti hanno iniziato la loro maurità, un rito di passaggio per ogni generazione. Giorgio Caproni è l’autore scelto per l’analisi del testo. È una delle tracce proposte ai maturandi 2017 per il primo scritto di Italiano. Idillio e minaccia nei confronti della natura. È questa una delle tracce proposte ai maturandi 2017 per il primo scritto di italiano nella tipologia saggio breve in ambito artistico-letterario.

Da segnalare tra gli altri temi proposti: la robotica e nuove tecnologie nel mondo del lavoro è un altro dei temi: in questo caso, si parte da un testo di Enrico Marro pubblicato dal Sole 24 Ore. Disastri e ricostruzione un’altra delle tracce sulle quali alcuni candidati hanno iniziato a lavorare dalle 8,30 o poco dopo.

Ecco le tracce nel dettaglio.

“Versicoli quasi ecologici”, la poesia di Giorgio Caproni

Il testo della poesia da commentare è questo:

“Non uccidete il mare,
la libellula, il vento.
Non soffocate il lamento
(il canto!) del lamantino.
Il galagone, il pino:
anche di questo è fatto
l’uomo. E chi per profitto vile
fulmina un pesce, un fiume,
non fatelo cavaliere
del lavoro. L’amore
finisce dove finisce l’erba
e l’acqua muore. Dove
sparendo la foresta
e l’aria verde, chi resta
sospira nel sempre più vasto
paese guasto: Come
potrebbe tornare a essere bella,
scomparso l’uomo, la terra”.

Il tema di attualità

Il progresso è l’argomento da cui si parte per il tema di attualità. La traccia contiene una citazione di Edoardo Boncinelli: “Per migliorarci serve una mutazione”.

Il miracolo economico per il tema storico

Per quanto riguarda il tema storico, “Il miracolo economico italiano”, si parte da citazioni da Piero Bevilacqua con le sue “Lezioni sull’Italia repubblicana” e di Paul Ginsborg con “Storia d’Italia dal dopoguerra a oggi”.

La prova in ambito artistico

Immagini di quadri di William Turner e Giuseppe Pellizza da Volpedo per il saggio in ambito artistico-letterario che parte da questo punto: “La natura tra minaccia e idillio nell’arte e nella letteratura”. Tra gli allegati anche versi di Pascoli.

Le attese della vigilia

Ancora pochissimo per il via, per oltre mezzo milione di studenti, agli esami di maturità. Stamattina – mercoledì 21 giugno – i maturandi affronteranno la prima prova, quella del tema di italiano e saranno chiamati a scegliere tra quattro tracce: l’analisi del testo di un brano di prosa o di poesia di un autore italiano, il saggio breve o l’articolo di giornale, il tema storico o quello di attualità.

Il sondaggio di Skuola.net

In vista dell’appuntamento che ogni anno toglie il sonno agli studenti, è partito il toto temi. Secondo un sondaggio del sito specialistico Skuola.net, per i licei classici in testa alle previsioni c’è una versione di Seneca per la seconda prova, seguito da Cicerone e Tacito. Ma i maggiori patemi sono sulla prima prova, il tema di italiano.

Il tema di italiano

In questo caso, le tracce potrebbe riguardare Pirandello, le stragi di mafia, il terrorismo e l’Unione Europea. Per quanto riguarda la letteratura, oltre all’autore siciliano, sono previsti Giuseppe Ungaretti ed Eugenio Montale mentre scompare, dopo aver fatto capolino, Dario Fo. Altro filone è quello della criminalità organizzata, a 25 anni dagli omicidi di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Infine la situazione internazionale e gli attentati in Europa, così frequenti negli ultimi due anni e mezzo, potrebbero essere un’altra traccia proposta.

Giovedì la seconda prova scritta

Per giovedì, invece, è in calendario la seconda prova scritta, con materie diverse a seconda dell’indirizzo di studio: latino per il liceo classico, matematica per lo scientifico, e così via.

La prima prova scritta (italiano) – come dicevamo – è in programma mercoledì 21 giugno 2017 a partire dalle 8,30. Gli studenti avranno sei ore di tempo per terminare il tema, le cui tracce sono uguali per tutti gli indirizzi e vengono stabilite dal Miur, che a sua volta provvede a farle recapitare ai singoli istituti in busta chiusa.

I maturandi possono scegliere tra quattro diverse tipologie di testo: analisi del testo (tipologia A), saggio breve o articolo di giornale (tipologia B), tema storico (tipologia C) e tema di attualità (tipologia D). Il voto massimo conseguibile è 15, quindi basta un punteggio di 10 per raggiungere la sufficienza.

Per la seconda prova le tracce cambiano

Seconda prova (indirizzo): si svolgerà giovedì 22 giugno 2017 a partire dalle ore 8.30. In questo caso, le tracce sono sempre stabilite dal Miur, ma cambiano a seconda dei vari indirizzi di studio. Per tanto, anche la durata della prova non è uguale per tutti.

Nella maggior parte dei casi gli studenti anche per questa prova hanno a disposizione 6 ore, ma ci sono alcune eccezioni. Al liceo classico, ad esempio, ce ne sono solo quattro per finire la versione dimlatino (quest’anno è molto gettonato Seneca, seguito da Cicerone), nei licei artistici la prova dura tre giorni per 6 ore al giorno, ad eccezione del sabato e della domenica, e nei licei musicali due giorni. Il Ministero specifica comunque il tempo da dedicare alla prova in fondo alla traccia.

Il quizzone lunedì 26 giugno

Terza prova (quiz): si svolgerà lunedì 26 giugno 2017 a partire dalle ore 08,30 in contemporanea in tutti gli istituti italiani. Le materie oggetto delle domande del cosiddetto quizzone sono scelte dalle singole commissioni che potranno avvalersi di una serie di tipologie diverse, come la trattazione sintetica degli argomenti, i quesiti a risposta singola o quelli a risposta multipla o ancora lo sviluppo di progetti. Prova orale: le date di inizio e fine sono stabilite dai singoli istituti, ma non dovrebbe passare troppo tempo tra le prove scritte e i colloqui, per cui si pensa che potrebbero avere inizio intorno al 30 giugno per terminare entro la prima metà del mese di luglio, prima della famosa “uscita dei quadri” con i voti definitivi della maturità.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto