Due fermati per l’aggressione al leader di Forza Nuova: tentato omicidio (video)

Palermo: due persone sono state fermate e accusate di tentato omicidio per l’aggressione del segretario provinciale palermitano di Forza Nuova Massimo Ursino, picchiato martedì sera nel capoluogo siciliano (nelle foto in apertura e in basso).

Si tratta di Giovanni Mancuso, 25 anni, e di Carlo Codraro, 27 anni, individuati grazie alle videocamere presenti nella zona del pestaggio.

Altri quattro giovani, tra cui una ragazza, sono stati denunciati a piede libero. Per gli inquirenti, il commando sarebbe stato formato in tutto da otto persone.

Il video dell’aggressione: le notizie del 21 febbraio

C’è un video dell’aggressione al leader di Forza Nuova Massimo Ursino, avvenuta ieri sera nei pressi della centralissima via Dante di Palermo. Il video è stato messo su YouTube e inviato ad alcune testate locali on line, tra cui PalermoToday. Nel video, buio e non nitido, si sentono urla lancinanti e una voce, probabilmente di uno degli aggressori, dire: “Cercavi a me? Dice che cercavi a me”.

Immagini al vaglio della Digos

Poi una voce femminile che afferma: “Dai, che lo conosciamo, non è successo niente. È uno scherzo”. Il video, che dura circa venti secondi, è stato acquisito dalla Digos di Palermo che sta indagando sull’episodio e sta conducendo perquisizioni in città.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto