“Sto male, fatemi uscire”: Fabrizio Corona prega i giudici

“Sto male, ho seri problemi psicologici e vi chiedo di darmi un’opportunità”: Fabrizio Corona, stando a quanto riferito dal suo legale, l’avvocato Ivano Chiesa, si è rivolto ai giudici della Sorveglianza di Milano nell’udienza durante la quale la difesa ha discusso l’istanza di detenzione domiciliare per ragioni di salute.

Ma il sostituto Pg è contrario

Il sostituto Pg Giulio Benedetti ha dato parere contrario alla richiesta e i giudici dovrebbero decidere nel giro di una settimana o dieci giorni.

 

I difensori: “È sofferente e depresso”

”Fabrizio Corona è un uomo molto sofferente con problemi seri dal punto di visto psicologico e psichiatrico e in carcere sta soffrendo di stati d’ansia, depressione e attacchi di panico”: così dicono i suoi legali, Ivano Chiesa e Antonella Calcaterra, prima di entrare nell’aula del tribunale di sorveglianza di Milano, per discutere la richiesta di detenzione domiciliare. I legali hanno chiesto che Corona, possa uscire dal carcere e finire di scontare la pena in comunità.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto