Finta bomba sull’Air France: arrestato un passeggero, è un ex poliziotto

La polizia francese ha arrestato un poliziotto in pensione di 58 anni. Era uno dei passeggeri del volo Air France Mauritius-Parigi e sarebbe accusato di aver posizionato la finta bomba a bordo del Boeing 777 costretto domenica 20 dicembre a un atterraggio di emergenza. Lo riferiscono fonti della polizia francese. Ascoltata anche la sua compagna come testimone.

Era finta la bomba sull’Air France con 473 persone

Una “bomba” è stata trovata a bordo dell’aereo Air France, in volo da Mauritius a Parigi, costretto ad effettuare un atterraggio di emergenza a Mombasa. Lo hanno annunciato le autorità aeroportuali kenyane sulla loro pagina Facebook.

L’aereo è stato costretto ad atterrare nella città keniana dopo che è stato rinvenuto il dispositivo nel gabinetto. L’aereo trasportava 459 passeggeri e 14 membri dell’equipaggio. Tutti i passeggeri sono stati evacuati e il dispositivo, che è stato rimosso dagli artificieri, è in fase di analisi.

Ma, alla fine, la bomba si è rivelata finta.  A rivelarlo sono i media francesi. Le autorità aeroportuali kenyane avevano inizialmente annunciato la presenza dell’ordigno sulla loro pagina Facebook.

 aaaakenya
L’ordigno trovato e disinnescato

L’esplosivo, spiegano le autorità aeroportuali kenyane, “è stato portato in un posto sicuro fuori dall’aeroporto” dagli artificieri della Marina del Kenya. Tutto l’aeroporto di Mombasa e le strutture vicine sono state messe in sicurezza.

Il Boeing 777 della Air era partito da Port Louis, Mauritius, ed era diretto a Parigi quando è stato costretto ad atterrare in Kenya alle 3 del mattino per un’allarme bomba, rivelatosi fondato.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto