Cattivi odori in casa: si combattono con caffè, aceto, argilla e tè verde

Sono molteplici le fonti del cattivo odore negli ambienti domestici: dalla pattumiera al frigorifero, dagli scarichi alle scarpiere fino alla lettiera per i gatti. Per evitare il ricorso a prodotti sintetici, ci sono una serie di rimedi naturali che combattono il cattivo odore senza rilascio di sostanze chimiche o deodoranti di produzione industriale.

Il caffè per il frigorifero

Partiamo con i chicchi di caffè o caffè in polvere. Come consiglia GreeMe.it, vengono in aiuto quando fonte dell’odore fastidioso è il frigorifero. Come? Li si inserisce in una calza di nylon o in un barattolo da posizione all’interno dell’elettrodomestico. Farà effetto nel giro di qualche ora.

L’aceto di mele per gli scarichi

Se invece a creare disagi sono gli scarichi del bagno o della cucina, nessuna paura. Basta versarvi mezzo bicchiere di aceto di mele che presenta anche un altro vantaggio, quello di combattere il calcare accumulato.

L’argilla espansa per la pattumiera

Il bidone della spazzatura è un altro nemico di una casa senza odori. Per annientarlo, si prende dell’argilla espansa (meglio se in palline), rivestendo il fondo della pattumiera. Così molti miasmi verranno assorbiti e non si diffonderanno.

Il bicarbonato per scarpe e scarpiera

E quando invece a puzzare è la scarpiera? È il bicarbonato di sodio è la soluzione. Si prende un bicchierino e lo si riempie di polvere e quindi lo si posiziona all’interna. È consigliabile di spargerne anche sulla suola interna della scarpa lasciando agire tutta la notte.

Il tè verde per la lettiera del gatto

Infine, per la lettiera del gatto il trucco è il tè verde. Per evitare il cattivo odore, si mettono le foglie sbriciolate direttamente in mezzo alla sabbia ed eventualmente anche sul fondo. A quel punto i cattivi odori saranno bloccati e se si avverte qualcosa è l’aroma rilasciato dalle foglie.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto