Anziano chiama i carabinieri: “Prendetevi cura di mia moglie” e si spara, gravissimo

Ha pianificato con lucidità la lunga telefonata di oltre 15 minuti nella quale ha fornito ai carabinieri istruzioni precise per prendersi cura della moglie di 94 anni costretta a letto. Dopo si è recato ai giardinetti di via Cerkovo, zona nordovest di Milano, e si è sparato un colpo di pistola in testa. L’uomo è un artigiano di 92 anni ora si trova in pericolo di vita all’ospedale Niguarda, dove gli uomini del 118 lo hanno condotto in codice rosso intorno alle 10.20 di stamattina.

“Non ditele che cosa ho fatto”

Nei terribili minuti della telefonata – spiega l’Agi – l’anziano ha spiegato di non riuscire più a convivere con un dolore lancinante alla gamba che gli impediva ormai da mesi di dormire. Mentre l’operatore lo tratteneva al telefono e le pattuglie dei carabinieri tentavano disperatamente di localizzarlo, l’anziano ha raccontato minuziosamente la sua vita e ha domandato ripetutamente assistenza per la moglie, chiedendo anche che non le venissero rivelati i dettagli della sua morte. Infine si è seduto su una panchina e ha tirato il grilletto.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto