Schettino, la procura fa appello contro la condanna: “16 anni non sono abbastanza”

Pena non congrua. Per questo la procura di Grosseto ha presentato appello contro la sentenza pronunciata lo scorso 11 febbraio a carico di Francesco Schettino, il comandante della Costa Concordia. Sedici anni e un mese era la pena che gli era stata comminata per il naufragio avvenuto il 13 gennaio 2012 e che causò 32 morti all’Isola del Giglio. Non ci stanno però pubblici ministeri Maria Navarro, Stefano Pizza e Alessandro Leopizzi che, durante la requisitoria al processo di primo grado, avevano chiesto una condanna per Schettino a 26 anni di carcere.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto