Netflix: in Francia è flop abbonamenti

Davvero Netflix potrebbe essere un flop? Se si pensa a House of cards, una delle produzioni più celebri della web tv californiana in procinto di sbarcare anche in Italia (avverrà a ottobre, in un Paese in cui solo 14 milioni di persone hanno accesso alla banda larga), difficile crederlo. Eppure c’è anche il dato degli abbonamenti in Francia che – scrive ItaliaOggi.it – non ha superato quota 200 mila mentre le aspettative arrivavano a 2 milioni.

Al momento prodotti 100 milioni di ore di fiction

Neflix ha la propria sede principale a Los Gatos, negli Stati Uniti, e in Europa fa base ad Amsterdam, nei Paesi Bassi. Ad aver l’idea è stato Reed Hastings e da allora sono trascorsi 100 milioni di ore di fiction. Abbonarsi costa poco, meno delle tradizionali pay tv, tra i 6 e 10 euro al mese, avendo accesso a serie televisive, documentari, lungometraggi e programmi specializzati, come quelli di cucina. A mancare è solo l’informazione giornalista, oltre alla pubblicità, messa al bando.

Negli States 40 milioni di abbonati

A oggi Neflix si è diffusa in 50 Paesi al mondo, ha raggiunto i 5,5 milioni di dollari di fatturato e i 267 milioni di utile e ha 2 mila dipendenti. Solo negli Stati Uniti, gli abbonati sono 40 milioni e se ne aggiungono altri 22 negli altri 49 Paesi, vale a dire una media di quasi 450 mila abbonati per nazione in cui è presente. Insomma, più o meno il doppio di quanto registrato in Francia.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto