Ok dei soci alla fusione Yoox Net-a-Porter: nasce il polo dell’e-commerce di lusso

La fusione tra Yoox e Net a Porter è ormai ufficiale. L’assemblea straordinaria degli azionisti del popolarissimo sito italiano di saldi griffati ha approvato l’accordo stilato tra i due big dell’e-commerce in meno di mezz’ora, con il voto favorevole del 99,98% del capitale presente.
Yoox diventa quindi un unicum con Net-A-Porter, controllata dal gruppo Richemont, che ne diventa azionista per il 50%. Il restante 50% resta agli azionisti di Yoox.

 

Nascita di un colosso
Dall’operazione nasce un colosso dell’e-commerce di prodotti di lusso.
L’operazione darà vita a Yoox Net-a-Porter Group, leader globale indipendente nel luxury fashion e-commerce, con ricavi netti aggregati pari a circa 1,3 miliardi di euro e un margine operativo lordo (Ebitda) adjusted aggregato di circa 108 milioni di euro nel 2014. La nuova società coprirà i mercati di 180 paesi al mondo con il 28% dei ricavi in Nord America, il 15% del Regno Unito, il 7% in Italia, il 30% nel resto d’Europa, il 15% in Asia Pacific e il 5% nel resto del mondo.
L’assemblea di Yoox ha nominato Richard Lepeu, Gary Saage e Natalie Massinet amministratori della società. Massinet, fondatrice e presidente esecutivo di Net-a-Porter, sarà presidente del nuovo soggetto .

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto