I professori dal sorriso splendido, che ti danno 3

Ci sono tanti tipi di professori, quelli bravi, quelli buoni, quelli stronzi, quelli a cui non importa niente…

I peggiori sono quelli che ti fanno un sorriso splendido e dopo un secondo ti dicono: “hai preso 3”. Simpatici come non mai! Sono Quelli che ti interrogano con un sorriso che sembra sia il giorno più bello della loro vita e se non sai le cose sorridono ancora di più.

Quello che mi fa un po’ pena…

Ci sono poi quelli con cui gli studenti che vanno a scuola giusto per far presenza si divertono di più: quelli che basta che non incendi un banco e a loro va bene, provano a parlare e a spiegare anche se solo pochi li stanno ascoltando. Questo tipo di professore a me fa un po’ pena perché noto che si interessa all’argomento, al suo lavoro e a tutto però non ha abbastanza autoritarietà.

Di professori ai quali non interessa niente per mia fortuna non mi è mai capitato di incontrane, ma da voci di corridoio ho l’impressione che esistano.

 

Il cattivo che urla e ti rimprovera

Esiste poi la tipologia di professore così detto cattivo. Quello che urla e ti rimprovera di continuo, quello che non ha pazienza e mette note su note su note, quello di cui gli alunni hanno più paura. Solitamente è bravo nella sua materia però non la rende interessante poiché spesso gli alunni hanno un odio verso di lui e di conseguenza talvolta anche verso la sua materia.

 

Professoresse “pazze”

Infine ci sono quei professori (in genere sono professoresse) un po’ svampiti o meglio definiti dagli alunni come “pazzi”. Sono quelli che ti scambiano per un’altra persona, quelli che fanno dei discorsi assurdi che non c’entrano niente, quelli che parlano male degli altri professori e che spesso non hanno criteri nel dare valutazioni ma vanno molto a simpatia.

 

E infine quelli che è una fortuna…

Per fortuna esistono anche i professori veramente bravi. Quelli che ti fanno appassionare alla loro materia anche se ti sembra sia la più brutta del mondo, quelli che spiegano benissimo e che se non hai capito ti ripetono le cose all’infinito. Quei professori che è una fortuna incontrare. Per quanto mi riguarda ne ho incontrato soltanto uno nella mia breve carriera scolastica,  ma spero davvero tanto di avere l’occasione di conoscerne altri.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto