Dubai: rinasce Sara Errani e si porta a casa 465.000 dollari

Sara Errani e Roberta Vinci, che una volta vincevano unite, possono anche conquistare i tornei della Premier separatamente. Dopo la Vinci a San Pietroburgo, tocca alla Errani conquistare il torneo di Dubai e i 465.000 dollari che vanno alla vincitrice. Quanto a Barbora non può lamentarsi troppo: il seocndo posto vale 250.000 dollari.

Eppure Sara oggi ha “stracciato” letteralmente la Strycova, numero 47 al mondo, che perde in poco più di 70 minuti, in due set: 6-0, 6-2 per l’italiana.

aaaacoppia

La tennista romagnola, numero 22 Wta, ha affrontato la diciannovesima finale in carriera (9, con quello di oggi, i titoli conquistati). Per Sara è stata la quinta finale in un Premier e la seconda a Dubai dopo quella raggiunta nel 2013 (quando fu battuta dalla ceca Petra Kvitova).

Per Sara quella di oggi è la prima conquista di un torneo da quando si è separata, nel doppio, dalla Vinci.

L’Italia aveva vinto tre titoli Premier in tutta la sua storia, ora ne ha vinti due in quindici giorni. Per Sara, che ora piange di gioia, è il primo titolo in un torneo di questo tipo. La Errani, grazie alla vittoria di oggi, rientra tra le prime 20 al mondo, al numero 17 per la precisione.

aaaasaradue

“Una gioia incredibile”, dice Sara

“È una gioia incredibile. È stata una settimana davvero dura e senza il mio team ed il mio coach non so se ce l’avrei fatta” – dichiara la Errani dopo la vittoria -. Mi dispiace per Barbora, forse non era la sua giornata. Lei sa fare un po’ tutto: venire avanti, tirare dal fondo. Io ho provato a restare calma, a non pensare a quello che stavo succedendo. Un po’ di nervosismo l’ho provato solo sul match-point”. Non è millanteria, lo si è visto anche dalle immagini in diretta.

 

Partenza bruciante della Errani

Comincia benissimo Sara Errani la sua finale a Dubai contro la ceca Barbora Strycova, numero 47 al mondo. Le otto teste di serie di questo torneo sono tutte caude al primo turno e questo ha offerta la possibilità della finale a due tenniste non pronosticate alla vigilia.

Peraltro alla vincitrice andranno oltre 400.000 dollari. Una cifra non irrilevante! E pensare che, appena due giorni fa, Sara piangeva lacrime dsperate dopo i 22 errori commessi nel primo set contro la Bengle.

La partita inizia con Barbora emozionata e bloccata, Sara- invece – è finalmente distesa e concentrata. Non concede nulla all’avversaria: è subito 5-0. La Errani vuole imintare oggi l’amica-rivale Roberta Vinci, che si è appena aggiudicata il torneo Premier di San Pietroburgo.

Tre anni fa, la Errani fu battuta in finale da un’altra tennista ceca, Petra Kvitova, che quest’anno è stata eliminata nei primi turni.

aaaasarae

Barbora Strycova (nella foto sotto) ad affrontare oggi pomeriggio Sara Errani nella finale del torneo di Dubai, ricco di 2 milioni di dollari. Diretta su Supertennis (anche in streaming).

aaastrycovauno

La trentenne tennista ceca, numero 47 al mondo, ha battuto in tre set la francese Caroline Garcia: è finita con il punteggio di 6-2, 3-6- 3-6, anche per un problema della francese che nel primo set ha accusato dolori alla caviglia e all’inizio del secondo ha chiamato un medical time out protrattosi per alcuni  minuti.

Oggi, quindi, la finale: Sara, 28 anni, – se giocherà concentrata – non parte da sfavorita, anche se nel tennis ogni partita (e anche ogni finale) fa storia a sé.

La tennista ceca è alla sesta finale in carriera (un solo trofeo conquistato, a Quebec City nel 2011),

 

Errani batte Svitolina e va in finale

Quasi due ore di battaglia, poi Sara Errani riesce a conquistare la diciannovesima finale della sua carriera, la quinta in un torneo Premier, dotato di un monte premi molto alto: due milioni di dollari. Il torneo si disputa sui campi in cemento di Dubai.

Sara batte in due set la Svitolina con una doppio 6-4. Dopo questo successo rientrerà fra le Top 20. Il match è stato combattuto punto a punto. La Errani è impegnata anche in doppio con la Suarez Navarro.

Domani alle 16 la finale con la vincente della partita di oggi pomeriggio tra la ceca Barbora Strycova, numero 47 Wta e la francese Carolina Garcia, numero 38 della classifica mondiale. Se la Errani resta quella di oggi, può vincre il torneo.

Per la Errani si tratta della seconda finale a Dubai, dopo quella raggiunta nel 2013 (fu battuta in tre set da Petra Kvitova, stavolta eliminata dalla Brengle prima dei quarti di finale).

 

Il commento di Sara Errani

“È stata una partita durissima, lei è una che non sbaglia mai” – ha detto l’azzurra, a differenza di ieri, sorridente -. Il doppio? In questo momento non mi sento le gambe, sono stanchissima. Ma penso di poter tenere duro ancora per un paio di giorni”.

 

All’azzurra il primo set

Sara Errani vince il primo set della semifinale del torneo di Dubai contro la Svitolina per 6 a 4. La partita è stata equilibratissima fino al 3 pari, poi Sara è riuscita a conquistare un combattutissimo settimo game e da lì in avanti – anche se sprecando qualche punto già fatto – ha tenuto il vantaggio, anche se è apparsa nervosissima su un richiamo arbitrale per perdita di tempo tra una battuta e l’altra.

La Errani aveva torto, ma ieri si sono viste altre giocatrici, che commettono lo stesso fallo, passare indenni. Comunque la semifinale va avanti con un set a zero per l’italiana.

aaaaerra

Giovedì contro la Bengle i pianti di Sara

Pianti, disperazione, intervento del coach Lozano, ma Sara Errani vince per 6-4 il terzo set e va per la seconda volta in semifinale al torneo di Dubai. La prima volta era capitato tre anni fa. Elina Svitolina è un’avversaria ostica, ma è solo un posto davanti a Sara nella classifica mondiale Wta (21 lei e 22 l’iatliana). Nella foto qui sotto la tennista ucraina durante la aprtita con l’azzurra.

aaaasvitolina

Semifinale in diretta e in streaming alle 11 su Supertennis.tv. Potrebbe essere l’inizio della nuova vita per Sara, che da quando ha litigato con la Vinci, ha visto crollare le sue quotazioni sui campi di tennis, mentre l’ex compagna entrava a sorpresa tra le prime dieci al mondo a 33 anni.

 

La rimonta impossibile della Errani contro la Brengle

La partita sembrava finita nel quarto set con l’italiana sotto per 4-1, ma poi è iniziata la rimonta fino alla conquista del terzo e decisivo set.

Il match è stato molto faticoso, anche perchè è durato due ore e 22 minuti.

“Ho provato a lottare punto dopo punto, senza pensare troppo”: dichiara la Errani dopo la vittoria e afferma di avere anche le energie per il prossimo turno.

Intanto la Errani deve giocare anche il doppio. Nel primo set aveva commesso 22 errori, ma nel secondo li ha dimezzati e nel terzo, quanso sembrava aver perso tutto, è rientrata in gioco alla grande. La Errani è la numero 22 dellc classifica Wta, la Brenle è la numero 60, ma è in gran forma a Dubai.

 

La semifinale è Errani-Svotolina

Domani Sara incontrerà in semifinale l’ucraina Svitolina, che dopo una partita molto combattuta, ha battuto in 3 set la Vandeweghe (Usa). Gli incontri di semifinale sono in programma a partire dalle 11. La Svitolina è la numero 21 della classifica Wta, la Errani la numero 22. partita che si preannuncia combattutissima, quindi.

 

Le due tenniste al terzo set

Devono andare al terzo set Sara Errani e la statunitense Madison Brengle (nella foto in rosso) nella sfida di Dubai per i quarti.

Sara parte male, addirittura piange nei cambi di cmapo e perde il primo set per 6-4. Ma nel secondo set è un’altra: si porta sul 5-0 e chiude il set per 6-1. Si va al terzo.

aaaabrangle

Un torneo con due milioni di dollari

Sara Errani si è qualificata per i quarti di finale del “Dubai Duty Free Tennis Championships”, ricco torneo Wta Premier dotato di un montepremi di due milioni di dollari che si disputa sui campi in cemento della città degli Emirati Arabi Uniti.

La romagnola ha liquidato per 6/3 6/0 in appena 59minuti la kazaka Yaroslava Shvedova, che aveva eliminato al primo turno Roberta Vinci, che comunque oggi festeggia il suo compleanno da Top Ten.

 

Alle 13 Sara contro la Brengle

Oggi, a ora di pranzo, affronta la Brengle (Usa), che ieri ha eliminato la Kvitova. La partita sarà trasmessa in diretta da Supertennis.tv dopo la conclusione del match tra la Garcia e la Petkovic. Ha vinto la Garcia in due set, quindi a breve la Errani sarà in campo (prevedibilemtne intorno alle 13).

Subito fuori la numero uno del seeding, la romena Simona Halep, campionessa in carica e in tabellone grazie ad una wild card, battuta 7/6 6/2 dalla serba Ana Ivanovic.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto