“Striscia la notizia” riabilita Fabio, l’aveva detto che il “cattivo” era Mingo

“Striscia la notizia” e Fabio De Nunzio hanno fatto pace. Un comunicato congiunto rivela che il programma e l’ex componente del duo con Mingo “sono giunti a un reciproco chiarimento che ha permesso loro di risolvere il contenzioso insorto”. Il tg satirico Mediaset precisa che “nelle ultime settimane l’ex inviato pugliese De Nunzio ha spiegato di essere stato lui stesso ingannato dal suo ex compagno Domenico De Pasquale”, in arte Mingo, che lo aveva tenuto all’oscuro della falsità di alcuni dei servizi trasmessi nel 2013.
“Le indagini della Procura di Bari – è detto ancora – hanno confermato che Mingo e la moglie hanno operato unilateralmente, taroccando alcuni servizi in danno di Striscia e all’insaputa dello stesso Fabio”.

Del resto, di recente, Fabio l’aveva ridetto di essere stato ingannato da Mingo. Ora lo ha riconosciuto anche Striscia!

 

La “cacciata” del 22 novembre 2015

Cacciati da Mediaset e da Striscia la notizia, risuscitati da TeleNorda, una tv pugliese con un vasto seguito al Sud (oltretutto è visibile anche sulla piattaforma Sky, sul canale 510, oltre che sul canale 180 del Digitale terrestre).

La nuova trasmissione si chiamerà “Luciano, l’amaro quotidiano”.

“Torniamo a divertirci – ha spiegato Mingo De Pasquale all’Agenzia Ansa  – con un programma che mette insieme satira e denuncia, disegnando un intrattenimento 2.0. Dopo la messa in onda dei promo, stiamo già ricevendo decine e decine di mail di segnalazioni di casi di cattiva gestione del pubblico e di disservizi da tutto il meridione”.

“Dopo quello che è accaduto con Striscia – ha aggiunto l’attore e autore della trasmissione – il pubblico ci vuole più bene di prima e si vede da che parte sta. Ci saranno tante sorprese nel programma ma soprattutto ci saremo noi con più energia di prima”.

 

Risolto il contratto con Mediaset per “colpa” di Fabio e Mingo

Intanto Striscia la notizia Tg satirico ha annullalo il contratto con i due inviati accusandoli di avere realizzato un servizio artefatto.

Fabio e Mingo ora si consolano dicendo che condurranno “il nuovo tg satirico in chiave meridionale”.

I due attori (giusto chiamarli così, dopo quanto si è saputo sulle “manipolazioni” dei servizi del tg satirico di Mediaset) saranno affiancati da una squadra di inviate, in prima linea nel denunciare l’Italia meridionale che non funziona o a evidenziare l’efficienza delle istituzioni nel risolvere problemi annosi. Per inviare segnalazioni o richieste di intervento è stata attivata la casella di posta elettronica luciano@norba.it.

“Luciano, l’amaro quotidiano” andrà in onda dal lunedì al venerdì in coda ai telegiornali di Telenorba e su TgNorba24.

 

La “cacciata” della primavera scorsa, il video del Gabibbo

Inventavano storie, e per questo sono stati sospesi da Striscia la notizia. A dare l’annuncio ufficiale con tanto di spiegazione è stato il Gabibbo (qui il video), che ha così risposto alle voci che circolavano da giorni: Fabio e Mingo, i due inviati pugliesi del Tg satirico, non faranno più parte della squadra. Sembtra anzi che il cast di Striscia stia meditando azioni legali nei loro confronti.

 

“Una cosa gravissima”
“Abbiamo acclarato che il caso di qualche tempo fa della maga sudamericana non esiste – ha detto il Gabibbo – e anche quello del falso avvocato era una messa in scena. E a noi già questo basta: è una cosa grave, seguiranno azioni legali per accertare le responsabilità. Non tutti hanno la nostra sensibilità”.

 

La replica : “Abbiamo seguito le indicazioni ricevute”
I due, per il momento, evitano di rilasciare dichiarazioni.  Ieri, in tarda serata, è arrivata la replica scritta: “Ci meravigliamo per il contenuto delle frasi riportate dal Gabibbo nella trasmissione di questa sera — è scritto nella nota dei due inviati — in quanto noi ci siamo sempre prodigati per rendere al meglio la nostra prestazione di attori nell’ambito dei servizi, prodotti esclusivamente nel rispetto delle precise indicazioni ricevute, assecondando, sempre, gli autori del programma nella scelta e nelle modalità di esecuzione dei servizi stessi”.
Fabio e Mingo erano a Striscia dal 1997.

 

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto