Mali, sparatoria all’Hotel Radisson di Bamako frequentato da occidentali: 170 ostaggi

Sparatoria all’Hotel Radisson di Bamako, nel centro della capitale del Mali frequentato da turisti che arrivano da Italia, Francia, Stati Uniti, cinesi e molte altre nazioni. Le forze dell’ordine hanno stabilito nella zona un perimetro di sicurezza. Gli spari delle armi automatiche sono stati avvertiti all’esterno dell’albergo, che ha 190 camere. “È successo al settimo piano: jihadisti stanno sparando nel corridoio”, ha riferito una fonte della sicurezza. Sono 170 gli ostaggi (140 ospiti e 30 che fanno parte del personale), sembra per la maggior parte francesi, militari di una missione Onu e dipendenti deìi Air France, oltre che di Turkish Airlines, e che sono 3 vittime.

Arrivati su un’auto con targa diplomatica

La polizia ha isolato l’area intorno all’albergo. Secondo Rfi (Radio France Internationale), il commando di uomini armati responsabili dell’attacco sarebbe arrivato nell’albergo a bordo di una macchina con la targa “corpo diplomatico”. Dopo un’ora i sequestratori hanno iniziato a liberare gli ostaggi che recitano il Corano. In salvo a fine mattinata anche i dipendenti di Air France.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto