“Così parlò Bellavista”: Luciano De Crescenzo compie 90 anni

Il 20 agosto del 1928, nacque a Napoli, un esemplare tipico dell’intellettuale partenopeo.
Luciano de Crescenzo, figlio di un fabbricante di pellami, ha svelato negli anni e a modo suo, ogni dettaglio della sua biografia: dai genitori che si conoscono “in fotografia” alle marachelle col compagno di scuola Carlo Pedersoli in arte Bud Spencer; dall’apprendistato nella ditta paterna agli studi in ingegneria idraulica passando per i giorni di guerra a Cassino.

 

Un ingegnere umanista ironico e sornione

Dietro l’aria sorniona, l’ingegner De Crescenzo è prima di tutto un umanista che ha fatto di ironia e divulgazione le sue bandiere espressive, intingendo il tutto in un umorismo sapido e colto che diventa popolare con la levità tipica della sua cultura, fatta risalire alla filosofia greca tradotta nel buonsenso comune.

Così parlò Bellevista…

Dopo aver fatto carriera da informatico, lascia il lavoro e si dedica alla scrittura in “Così parlo Bellavista” (1977), che vendette oltre 600 mila copie. prima di diventare anche un film. È seguita un’altra cinquantina di testi, ma è stato anche regista, attore, opinionista.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto