Italia-Montenegro 12-10, bronzo al Settebello

Ventiseiesima medaglia per l’Italia ai Giochi di Rio (ventisettesima se si tiene conto di quella non ancora assegnata, ma certa, del volley maschile). E va, giustamente, al Settebello che – dopo una partita molto rocciosa – batte il Montenegro per 12-10. Ma è stato uno stress per Sandro Campagna e per tutti i giocatori azzurri, perché la partita è stata dura.

Quattro anni fa, alle Olimpiadi di Londra, l’Italia fu medaglia d’argento. Stavolta è bronzo, ma meritato. E già c’è chi pensa ale Olimpiadi del 2020 a Tokio. L’oro se lo giocheranno, stasera, Serbia e Croazia, due big della waterpolo mondiale. Ma anche l’Italia ai vertici c’è.

a-aicardi

L’ultimo gol del “cavaliere mascherato”

L’ultimo gol del Settebello è di Matteo Icardi, il “cavaliere mascherato”, che dalla prima partita dei Giochi contro la Spagna, è stato costrteto a giocare con una maschera per proteggere il naso rotto.

Poi a gol va l’intera famiglia Presciutti: tripletta di Christiam e doppietta (con palombella) di Nicholas Presciutti, che ha 11 anni meno del fratello e che ha fatto l’esordio a Rio, mentre il fratello maggiore era già in vasca a Londra.

a-asetteb

I meriti di Stefano Tempesti e di Valentino Gallo

A bordo vasca, dopo la fine, piange anche Stefano Tempesti (nella foto in basso), portiere e capitano, 37 anni, 5 Olimpiadi per lui. Stasera il vero regista tempestivo della difesa. Tre gol li ha segnati anche Valentino Gallo, 31 anni, talento mancino di Siracusa, che l’anno prossimo se ne andrà a giocare a Busto Arsizio, dal Sud al Nord.

a-atempesti

Ottimo anche il Montenegro

Gli elogi li meritano anche i montenegrino. Non hanno mai mollato, sempre incollati al risultato, un gol dopo l’altro, fino alla fine del quarto tempo.

a-campagna

Il Ct Campagna: “Partita bellissima”

Il Ct Campagna parla ai microfoni della Rai di “partita bellissima, tutti i ragazzi sono stati favolosi, abbiamo giocato con due centro-boa rotti, ora posso dirlo. Un grazie a tutti i giocatori che mi hanno sopportato ma hanno avuto una crescita esponenziale come giocatori e come squadra: Non siamo mai usciti dlala stanza del villaggio per 34 giorno, lavorando fino a tarda notte. È stato durissimo, ma ora c’è ancora possibilità di crescere”.

Una sfida per il bronzo molto impegnativa

Persa la possiiblità di giocare per l’oro, dopo la pesante sconfitta contro la Serbia, il Settebello ha ancora quella di concludere la sue Olimpiadi con un onorevole bronzo.

Non sarà facile conquistarlo perché dovrà superare un altro osso duro come il Montenegro, a sua volta sconfitto in semifinale da un’ottima Croazia.

L’appuntamento è per le 18 di oggi, sabato 20 agosto. Il Montenegro era nel girone di qualificazioen dell’Italia e gli azzurri lo hanno già battuto per 6-5. Ma ogni partita fa storia a sé.

a-figlioli

La controprestazione con la Serbia

Incredibile controprestazione del Settebello. La Serbia manda al tappeto la squadra di Campagna. Dopo soli due tempi, i serbi sono in vantaggio 6-0. Black out degli azzurri, che non riescono a segnare neppure con una doppia superiorità. Grande delusione per Campagna & C. Gli azzurri fin qui non ci hanno capito niente. Chissà se la partita può ancora cambiare.

In realtà un po’ cambia, ma non tanto. A metà del terzo tempo i serbi sono avanti 7-2. E a metò del quarto il punteggio è di 9-4. Subito dopo è 9-5. C’è poco da illudersi perché arriva presto il 10-5. Il Settebello può dire addio alla finale di Rio 2016.

Da notare che molti serbi giocano nei club italiani, prima di tutto il Recco, ma questo stasera sembra utile solo a loro.

 

Per il Settebello resta solo la “finalina” col Montenegro

Gli azzurri di Campagna alla fine si riprendono un po’, la partita finisce 10-8 per la Serbia.

Il Settebello stasera ha giocato malissimo e non ha meritato di gicoare per l’oro.

Se la vedrà sabato col Montenegro, sconfitto dlala Croazia 12-8, per la medaglia di bronzo. A Londra aveva conquistato l’argento, ora dovrà accontentarsi.

Il Settebello va in semifibale

Il Settebello è in semifinale del torneo olimpico di pallanuoto. La Grecia – che pure con una serie di alchimie aveva scelto la squadra di Campagna come “avversaria preferita” – deve soccombere per 9-5 senza mai essere stata un’avveraria pericolosa. Di Fulvio e Pietro Figlioli (nella foto) sono stati implacabili e il portiere Tempesti è tornato a fare la “saraciniscea”.

Gli azzurri – medaglia d’argento ai Giochi di Londra – si candidano di nuovo per una medaglia. La semifinale contro la Serbia si gioca stasera – giovedì 18 agosto – alle 21,30 (ora italiana) diretta su Rai2 o sui canali Rai dedicati alle Olimpiadi.

Verso la semifinale con la Serbia

In semifinale troveranno la Serbia. Non sarà facile – sottolinea il Ct degli azzurri – perché la Serbia è campione del mondo e campione europea. Ottima prova anche del “cavaliere mascherato”, Matteo Aicardi, con la sua mascherina protettiva, autore di due gol.

“Ce la giocheremo, comunque”: ribadisce Sandro Campagna, il Ct azzurro.

Superata una sfida difficile

Sfida difficile per l’Italia maschile di pallanuoto alle 21,30. Il Settebello incontra, infatti, la Grecia, una dlele favorite alla vittoria della medaglia d’oro. Gli azzurri del Ct Campagna avevano cominciato benissimo il loro impegno olimpico, ma poi qualcosa si è inceppato nel meccanismo che aveva portato a tre vittorie consecutive e sono arrivate le sconfitte.

Compagna, qualche anno fa, è stato anche allenatore della Grecia, con buoni risultati anche su quella panchina.

a-sincronette

In piscina anche il nuoto sincronizzato

Alle 19 ora italiana la coppia azzurra in vasca per la finale dell’esercizio libero. Linda Cerruti e Costanza Ferro sono qualificate con il sesto posto.

a-ferrari

E la ginnastica artistica con Vanessa e Erika

Intorno alle 19 in pedana 
Vanessa Ferrari a breve in pedana nella finale del corpo libero. Con le c’è anche Erika Fasana.

La Ferrari (nella foto qui sopra) è entrata in finale col terzo punteggio tra le ginnaste qualificate.

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto