Piacenza: fermato a Milano lo stupratore della barista

È stato fermato a Milano un romeno di 34 anni, accusato di essere il responsabile della violenza sessuale ai danni di una barista cinese di Piacenza, avvenuta l’altra notte in via Dante.
Si chiama Nicolae Istrati.
L’uomo stava fuggendo, è stato identificato dai Carabinieri di Piacenza e individuato in zona Forlanini, a piedi. Si tratta di un pregiudicato che stava scontando una condanna per altri reati, in detenzione domiciliare con permesso di uscire per lavorare durante il giorno, non di notte.

Braccato dai carabinieri

I carabinieri, coordinati dal sostituto procuratore Emilio Pisante, lo stava braccando da quella notte. Da quanto ricostruito dopo la violenza sarebbe tornato a casa a prendere alcuni abiti e poi avrebbe scritto un messaggio al datore di lavoro: “Mi licenzio”, era un operaio. Doveva allontanarsi dalla città nel più breve tempo possibile. Mentre la donna veniva ascoltata, medicata e sostenuta psicologicamente, i militari erano sulle sue tracce. Lo hanno trovato a piedi in viale Forlanini a Milano in procinto, probabilmente, di salire a bordo di un treno: non ha opposto resistenza. “

 

 

Il racconto della vittima

Secondo il racconto della vittima ai carabinieri, l’aggressore si sarebbe presentato nel locale poco prima della chiusura e per ore avrebbe abusato di lei, barista cinese in quel momento sola, dopo averla legata e imbavagliata. Le grida sono state udite dai vicini che hanno chiamato i soccorsi.

 

Il ministro Salvini: castrazione chimica

A chiedere la castrazione chimica è il ministro degli Interni, Matteo Salvini. “Per i colpevoli di questi reati zero sconti, pena certa da scontare solo in galera e castrazione chimica”.

Le versioni sull’accaduto si susseguono. La donna sarebbe stata bloccata e legata con del nastro adesivo e con un grembiule. L’aggressore le ha tappato la bocca e ha abusato di lei per almeno tre ore. In quel lasso di tempo avrebbe anche mangiato e cercato di scassinare, invano, i videopoker. La donna che ha circa 40 anni, è riuscita a liberarsi quando il suo aguzzino ha avuto un momento di distrazione. È scappata in strada e ha urlato fino a quando è stata soccorsa. Per le lesioni riportate ha ricevuto una prognosi di 20 giorni.

.

 

La violenza di ore a Piacenza

 

Piacenza. sono in corso le ricerche di un uomo che nella notte tra mercoledì e giovedì avrebbe stuprato una donna di 40 anni all’interno di un bar in città.

Secondo il racconto della vittima ai carabinieri, l’aggressore – “dalla pelle olivastra” – si sarebbe presentato nel locale poco prima della chiusura e per ore avrebbe abusato di lei, una barista cinese in quel momento sola, dopo averla legata e imbavagliata. Comnque le grida sono state udite dai vicini che hanno chiamato i soccorsi.

La vittima è in ospedale, sotto choc. Al momento sulla vicenda, di cui ha dato notizia la stampa locale, c’è forte riserbo da parte di carabinieri e della Procura. Gli investigatori confermano l’accaduto, senza però fornire i particolari.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto