Sempre più giallo: non sapeva nuotare il ragazzo morto nella piscina di Demi Moore

Il giallo si infittisce. La polizia di Los Angelse ha aperto un’inchiesta e dalle prime ricostruzioni emerge un particolare inquietante: sembra che la vittima non sapesse nuotare e che sia morta annegata dopo essere scivolata in acqua.

L’inchiesta, peraltro, conferma che al momento dell’incidente all’interno della proprietà ci sarebbero state cinque persone, tra cui uno degli assistenti di Demi Moore. Nè l’attrice nè i suoi tre figli sarebbero invece stati presenti. La star era, infatti,in questo periodo, lontana dalla sua villa, mentre dai social media emerge come i figli Rumer,

Scout e Tallulah avrebbero trascorso il week end a New York.

aaaaademi

 

Le prime notizie di oggi

Il cadavere di un ragazzo di 21 anni è stato ritrovato all’alba di ieri nella piscina della casa dell’attrice Demi Moore (52 anni, portati benissimo). Lo afferma il sito di gossip Tmz, citando fonti della polizia. Il giovane sarebbe apparentemente annegato.

 

Molte feste con i figli

Nella villa c’era stata una festa ma l’attrice non c’era, perché era fuori città. Secondo fonti della polizia nessuno della famiglia della Moore era presente, né l’attrice, né i suoi tre figli.

Una vicina ha però riferito al sito che i figli dell’attrice erano in villa da settimane e facevano “feste ogni giorno, giorno e notte”, molto spesso attorno alla piscina.

La polizia di Los Angeles ha aperto un’inchiesta e dalle prime ricostruzioni sembra che la vittima non sapesse nuotare e sia morta annegata dopo essere scivolata in acqua. Al momento dell’incidente ci sarebbero state nella villa cinque persone, tra cui uno degli assistenti di Demi Moore.

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto