Pedofilia, si dimette anche il cardinale O’Brien

È la volta del cardinale Keith Michael Patrick O’Brien. Il porporato scozzese accusato di pedofilia dai suoi seminaristi perde definitivamente le prerogative legate alla sua carica.
Papa Francesco ha accettato “la rinuncia ai diritti e alle prerogative del cardinalato” , continuando così il suo repulisti nella Chiesa cattolica: solo il 23 settembre il mondo cattolico ha assistito all’arresto del cardinale Wesolowski, accusato di abusi su ragazzi minorenni quando era nunzio apostolico a Santo Domingo.

 

In ritiro da tempo

Già nel 2013 O’Brien aveva rinunciato a partecipare al Conclave perché colpito dallo scandalo.
In seguito aveva chiesto scusa per la sua condotta, e nel maggio 2013 era stato condannato da Bergoglio ad affrontare un periodo di ritiro e di penitenza. Infine, lo scorso maggio sono arrivate le dimissioni.

 

Quattro “vittime”

Nominato cardinale da Papa Giovanni Paolo II, O’Brien, era il più alto prelato cattolico nel Regno Unito
Il porporato britannico è accusato di “comportamento inappropriato” nei confronti di tre sacerdoti e di un quarto che in seguito aveva lasciato l’abito talare. I fatti risalgono agli anni 80, in un periodo in cui O’Brien era stato direttore spirituale del St.Andrews College e in seguito rettore del St.Mary’s College.

 

Sodano: “Per la Chiesa un cammino di rinnovamento”

“Con questo provvedimento, Sua Santità – sottolinea Sodano – manifesta a tutti fedeli della Chiesa in Scozia la sua sollecitudine pastorale e li incoraggia a continuare con fiducia il cammino di rinnovamento e di riconciliazione”. O’Brien resta dunque sacerdote e vescovo, conserva il ‘titolo’ di cardinale, ma non ha più la sostanza della funzione in quanto non parteciperà a nessun incontro collegiale e non sarà più consigliere del Papa, come lo sono invece tutti i cardinali.

 

Le scuse

“Vorrei ripetere le scuse che ho fatto alla Chiesa e al popolo della Scozia circa due anni fa, il 3 marzo 2013. Avevo detto che ci sono state volte in cui la mia condotta sessuale è caduta al di sotto degli standard da me previsti. Per questo sono profondamente dispiaciuto” ha detto O’Brien in una nota diffusa dal servizio comunicazione della Chiesa cattolica scozzese. “Ringrazio Papa Francesco per la sua cura paterna nei miei confronti e per coloro che ho offeso in alcun modo. Continuerò a non svolgere alcun ruolo nella vita pubblica della Chiesa in Scozia e dedicherò il resto della mia vita in ritiro, pregando in particolare per l’arcidiocesi di Saint Andrews ed Edimburgo, per la Scozia, e per coloro che in qualche modo ho offeso”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto