Giulia Sarti, rimborsopoli e foto osé: l’ex ha portato in procura duemila mail

Giulia Sarti è tornata ieri in questura per un’altra denuncia nei confronti dell’ex fidanzato Bogdan Andrea Tibusche, alias Andrea De Girolamo. La parlamentare grillina – dopo la ripubblicazione sul web delle sue foto osé – ha integrato la denuncia precedente, in cui sosteneva di essersi sentita minacciata da Bogdan Andrea Tibushe, che – afferma la candidata dei 5 Stelle – nei giorni scorsi l’aveva “avvertita” che vista la denuncia nei suoi confronti, si sarebbe difeso rivelando le loro conversazioni private.

Lei l’ha vissuta, appunto, come una sorta di intimidazione e di qui la decisione di mettere nero su bianco. De Girolamo dal canto suo ha mantenuto al promessa e nel corso dell’interrogatorio notturno, da grande esperto di informatica ha spiegato di essere in possesso di oltre duemila mail, registrazioni telefoniche trasformate i file audio e conversazioni su WhatsApp e Telegram, in grado di provare che la Sarti sapeva esattamente come lui gestiva i suoi soldi. Sapeva della revoca dei bonifici al Fondo del microcredito e di quelli i cui beneficiari erano il suo padrone di casa e una ragazza con cui ha attualmente una relazione. “Giulia sapeva tutto”, ha detto l’uomo, “era al corrente di ogni movimentazione, non ho portato via neanche un centesimo”.

Ma l’ex fidanzata ha smentito di aver avuto qualunque ruolo nella diffusione delle immagini “senza veli” della sua ex.

 

L’ex fidanzato: “Io non c’entro”: le notizie del 19 febbraio

“Non c’entro nulla con le foto hard di Giulia che girano di nuovo in Rete”. Lo sostiene Bogdan Andrea Tibusche, alias Andrea De Girolamo (nella foto sotto), l’editore di Social Tv denunciato dalla parlamentare del Movimento 5 Stelle Giulia Sarti per appropriazione indebita aggravata. Il caso è quello dei mancati rimborsi che, secondo la deputata, sarebbero opera dell’uomo, 31 anni, suo ex fidanzato.

“Per chi mi hanno preso?”

Il quale, a proposito del ritorno in rete di vecchie foto hard della politica, aggiunge: “Sarei stato proprio un imbecille a fare una cosa del genere con tutto quello che sta succedendo. Proprio io che ho fatto di tutto per eliminarle anni fa in collaborazione con la polizia postale. Ma per chi mi hanno preso?”.

L’avvocato chiede nuovo interrogatorio

Ha aggiunto l’avvocato di Tiibusche, Mario Scarpa: “Andrò in procura per conoscere gli eventuali nuovi sviluppi. Poi ci regoleremo di conseguenza. Non è escluso che il mio assistito chieda nuovamente di essere sentito dal magistrato, ma prima di ogni decisione, dovremo sapere se gli viene contestato altro. Io so solo che ci sarebbe stata, sabato pomeriggio, un’ulteriore integrazione alla prima denuncia presentata dalla parlamentare. Ora è troppo presto valutare ogni altra mossa”.

Sul web foto senza veli di Giulia Sarti, parlamentare 5Stelle nei guai coi rimborsi, le notizie del 18 febbraio 2018

Dopo la denuncia presentata nei confronti dell’ex fidanzato Bogdan Andrea Tibusche, indagato per appropriazione indebita, che è stato ascoltato per diverse ore in Perocura a Rimini, sarebbero tornate a circolare foto private e senza veli di Giulia Sarti, la parlamentare M5S che ieri si è autosospesa in attesa di un chiarimento sulla vicenda dei rimborsi “fantasma” al fondo del microcredito per le imprese. Lo riporta il Resto del Carlino (vedi titolo sotto) che spiega come nei prossimi giorni la Sarti potrebbe presentare un’altra denuncia.


Secondo il quotidiano bolognese, nelle ultime ore in rete sono ricomparse le foto che ritraggono la parlamentare senza veli: le stesse che le erano state rubate da un hacker nel 2013 e che lo stesso Bogdan, esperto informatico, e la Polizia Postale avevano provveduto a rimuovere.

Il padre: “È una cosa gravissima…”

Secondo il padre della deputata, Sauro Sarti, “è una cosa gravissima, e guarda caso accade proprio adesso che Giulia è finita nella bufera. Andremo fino in fondo”.
Le fotografie sono girate ieri su varie chat, e sono arrivate anche sui telefonini di alcuni politici riminesi.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto