Addio alla star del cinema Zsa Zsa Gabor: ebbe 10 mariti e divorziò da tutti (video)

È morta Zsa Zsa Gabor, il decesso si è verificato a Los Angeles dopo un attacco cardiaco nella sua villa di Bel Air.

a-gaborusa

La notizia l’ha data per primo – come vedete qui sopra – il sito Tmz, specializzato nelle vicende dello star system.

a-gabornovak

100 anni a febbraio

Aveva 99 anni, ne avrebbe compiuti 100 a febbraio 2017. Un rappresentante di Zsa Zsa Gabor, Ed Lozzi, ha confermato a Variety la notizia del decesso.

Negli ultimi anni le condizioni di salute della star di origini ungheresi si erano deteriorate, al punto che da almeno cinque anni viveva grazie al supporto delle macchine. Nella foto qui sopra ZsaZsa è con un altro mito di Hollywood, Kim Novak, in basso invece si vede una giovane Zsa Zsa turista a Capri.

a-capricapri

Un personaggio eccentrico che rifaceva se stessa

Nonostante abbia recitato in diversi ruolo, la maggiore caratteristica di Zsa Zsa Gabor era interpretare se stessa, un personaggio vero e proprio, eccentrica a partire dal suo accento. È considerata la antesignana delle star da reality tv, avendo fatto della sua ‘presenza’ uno show e un’arte.

Da reginetta di bellezza a attrice

Dopo aver esordito in teatro, Zsa Zsa ottiene un certo successo come reginetta di bellezza e le si aprono le porte del cinema. Bionda e dotata di un fascino procace, esordisce a Hollywood recitando in parti secondarie, ma raggiunge il successo grazie alla sua personalità sopra le righe, a un pizzico di mistero sulle sue origini (esistono più versioni sulla sua data di nascita) e soprattutto a una vita sentimentale turbolenta (dieci mariti e altrettanti divorzi).

Modella provocante in Moulin Rouge, gli altri film famosi

La si ricorda modella provocante in Moulin Rouge (1952) di J. Huston, affascinante Mademoiselle in Storia di tre amori (1953) di V. Minnelli e G. Reinhardt, ambigua proprietaria di un locale a luci rosse in L’infernale Quinlan (1958) di O. Welles, forse una delle sue migliori interpretazioni.

Recitò anche per la televisione

Dagli anni ’50 si lascia tentare dalla televisione, mentre al cinema ripropose più volte il cliché di bionda fatale a cui deve il successo.

Qui Zsa Zsa in un video del 1991.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto