Beach volley a Rio: Lupo-Nicolai sono d’argento

Daniele Lupo e Paolo Nicolai sono medaglia d’argento ai Giochi di Rio. La medaglia d’oro la conquistano in due set – chiusi 21-19, 21-17 – i brasiliani Alison e Bruno Schmidt.

Gli italiani sono stati degni di questa finale, i brasiliani sono stati sostenuti – sotto il diluvio battente – dal primo all’ultimo minuto da una torcida favolosa. Finisce così, ma non c’è da dolersi troppo. L’argento era inatteso e perdere la finale con i campioni del mondo in carica non è un disonore.

 

a-lupodue

Prima l’inno italiano

Prima l’inno per l’Italia, poi quello del Brasile e la finale del torneo di Beach volley ai Giochi di Rio ha inizio.

In Brasile è mezzanotte, in Italia è l’alba. Partiti sotto la pioggia: 22 gradi, 80% di umidità, ma si gioca lo stesso.

La coppia azzurra parte bene, ma al primo time out tecnico i brasiliani Alison-Bruno Schmidt (nella foto sotto) sono in vantaggio 11-10. Subito dopo i brasiliani conquistano alcuni punti di vantaggio, ma i muri di Paolo Nicolai recuperano fino al 19 pari. L’Italia ha la possibilità di conquistare il set ball, ma sbaglia e il set va ai brasiliani per 21-19. Comunque la partita è ancora aperta. Il diluvio aumenta di intensità.

a-lupoprimo

Il secondo set

Bravi gli italiani all’inizio del seocndo set. Si portanop in vantaggio fino a 11-7, ma poi i brasiliani recuperano e a metà tempo il risultato è di 11-10. Ma il vantaggio durta poco. I brasiliani riescono a chiudere con un punto contestato sul 21-17.

a-brasile

Paolo Nicolai: “Il mio sogno finiva in un altro modo”

“Quando te la sogni tante volte una finale olimpica te la immagini con un finale diverso da quello che è stato. Ma anche così questa medaglia mi piace moltissimo. Prima di partire per il Brasile puntavamo a una medaglia, ce lo eravamo detti, per cui questo argento luccica tantissimo. Anche se è chiaro che quando arrivi a questo punto ti immagini di più. Vuoi di più”: Paolo Nicolai finalmente ride.

E continua: “Fino a quando non ho avuto addosso la medaglia quasi non ci credevo. Siamo uno spot per il beach? Direi proprio di sì: adesso ci deve essere qualcuno che sfrutta quella popolarità che abbiamo ottenuto in questo torneo. Sono state grandi emozioni: mi sono goduto la finale in ogni momento, in ogni dettaglio, in ogni particolare. Il riscaldamento, la preparazione alla partita. Tutto sempre, fino alla fine”. A parte la fine, purtroppo…

a-lupobandiera

Un’impresa per il beach italiano: la vigilia della finale

Al beach volley italiano è riescita un’impresa mai portata a termine prima. Lupo e Nicolai sono in finale nel torneo olimpico di beach volley. Poche ore fa hanno battuto – com’era già accaduto agli ultimi europei – Semonov-Krasilnikov 2-1 in tre set, perdendo il primo e vincendo il secondo e il tie break per 15-21, 21-16, 15-13.

In finale i due azzurri troveranno i brasiliani, campioni del mondo, Alison-Bruno Schmidt che hanno battuto gli olandesi Brouwer-Meeuwsen 2-1 (21-17, 21-23, 16-14). La finale per la medaglia d’oro a mezzanotte di oggi, 18 agosto, che per l’Italia sono le 5 di domani mattina. Amanti del beach volley, puntate la sveglia!

 

“Prima avrei firmato, ora…”

“Prima avrei firmato per una medaglia, ma adesso giochiamo la finale contro il Brasile in casa loro.

Sono i più forti al mondo, ma gli dico che per batterci dovranno giocare alla grande. In questi anni abbiamo imparato a vincere e ce la giocheremo”: gli azzurri del beach volley, Daniele Lupo e Paolo Nicolai, avvisano il Brasile, avversario dell’Italia nella finale olimpica ai Giochi di Rio.

Dopo il successo sui russi, la coppia azzurra tornerà nell’impianto sulla spiaggia di Copacabana contro i padroni di casa a caccia dell’oro. “Abbiamo quasi realizzato il nostro sogno – dice Nicolai – manca ancora un passo per arrivare in vetta e giocarcela contro i brasiliani è il massimo”. “Una partita sempre speciale” aggiunge Lupo.

 

Avevano già eliminato un’altra coppia russa

Lupo e Nicolai – nella foto sopra – sono riusciti a fare il colpo nei quarti contro i russi Liamin-Barsuk battutilunedì notte per 2-1 (21-18, 20-22,15-11)
a-lupo

Daniele Lupo e Paolo Nicolai (nella foto qui sopra), alla seconda partecipazione olimpica, ci avevano già provato ai Giochi di Londra a fare risultato. Senza riuscirci, ma stavolta ce l’hanno fatta e la strada verso le medaglie più pregiate è aperta.
In semifinale gli azzurri troveranno, infatti, i russi Semenov-Krasilnikov, che hanno già sconfitto agli ultimi campionati europei.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto