Operato alla gamba sbagliata, muore un anziano a Torre Annunziata (Napoli)

Non ha retto il cuore di Tomaso Stara, l’uomo di 86 anni, operato per errore al femore sbagliato il 29 giugno scorso dai medici dell’ospedale Sant’Anna e Madonna della Neve di Boscotrecase (Napoli).

A risultargli fatali, con ogni probabilità, le due anestesie subite nel giro di poche ore, per rimediare all’errore. I sanitari che parteciparono all’intervento erano stati sospesi. Sulla struttura (nella foto) pendono diverse denunce relative ad altri presunti casi di malasanità.

 

L’uomo viveva a Torre Annunziata

L’uomo, un professore odontotecnico originario della Sardegna che viveva a Torre Annunziata (Napoli), non ce l’ha fatta.
Il decesso è avvenuto nell’ospedale di Castellammare di Stabia (Napoli) dove l’anziano professore era stato ricoverato pochi giorni dopo il caso di malasanità.

Potrebbero essergli risultate fatali le due anestesie subite nel giro di poche ore: Stara, infatti, era stato operato due volte sempre in anestesia. La prima per errore alla gamba destra e poi alla gamba sinistra effettivamente fratturata.

A seguito dell’errore sanitario, il giorno dopo furono sospesi dal servizio i sette componenti dell’equipe che intervenne in sala operatoria (un ortopedico, un chirurgo, un anestesista, un tecnico radiologo, tre infermieri). L’Asl e la Procura aprirono separatamente due inchieste sui fatti. A breve potrebbe esserci un nuovo sequestro di fascicoli.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto