Armani, nuova vita al doppiopetto: “Da oggi sarà casual e informale” (foto)

Il doppiopetto si veste di nuovo. Come lo concepisce Giorgio Armani che lo rende meno formale, aggiunge tessuti estivi, lo abbina a gilet o direttamente alla pelle nuda magari indossando un paio di shot. “Oggi ci sono varie forme di eleganza, un insieme di cose diverse, perché il modo di vestire tiene conto di un mondo che è cambiato”, è la premessa che fa Giorgio Armani, presente alla Milan fashion week.

Guardando i modelli che sfilano in passerella, i doppiopetti Armani assumono un “aspetto informale, casual, democratico”, con inserimenti denim. È un’immagine elegante quella del completo con gilet abbottonato di lato o maglia girocollo e il pantalone con il fondo largo, segnato dal risvolto. Tutto in tinte chiare, estive, che vanno dal bianco gesso al grigio canapa, intervallate da blu e con accenni di turchese, verde giada e azzurro polvere. Ugualmente leggere le superfici, sulle quali si disegnano grafismi astratti e compare il nuovo logo del marchio.

“È molto difficile parlare del futuro dell’eleganza, soprattutto se vedo le mie cose vicine ad altre, diverse, lontane dall’eleganza che tutti identifichiamo. Se ascolto certa stampa l’eleganza è anche quella, per altri è solo la mia e allora”, è il suo invito, “decidete voi”. Lui, il suo sigillo, lo ha messo con l’uscita finale: una semplice T-shirt blu con la scritta Giorgio. “Abbiamo discusso a lungo se scrivere o meno Giorgio, tutti mi chiamano signor Armani, ma alla mia età è meglio dar confidenza e allora dico”, conclude con un sorriso, “‘chiamatemi Giorgio'”.

Authors

Pubblicità

Commenti

Alto