Sara Errani e Roberta Vinci si separano: “Mai più il doppio insieme”

Negli utlimi giorni era nell’aria, anche se si stentava a crederci, ma Sara Errano e Roberta Vinci hanno finito la loro splendida corsa congiunta.

La coppia più vincente del tennis italiano ha annunciato ufficialmente la notizia con un comunicato affidato alla Wta, l’organizzazione del tennis femminile mondiale: “Vi scriviamo questo comunicato per informarvi della decisione che abbiamo preso di interrompere la nostra collaborazione in doppio. Abbiamo investito moltissime energie, sia mentali che fisiche, per riuscire ad ottenere i risultati che abbiamo conquistato e di cui siamo molto orgogliose. Per questo sentiamo la necessità di fermarci e tirare un po’ il fiato”.

 

“Verso una nuova strada personale”

“Vogliamo entrambe intraprendere una nuova strada all’interno della nostra carriera personale – hanno spiegato ancora Errani e Vinci – per provare a raggiungere nuovi traguardi e a regalarvi nuove soddisfazioni. Col sorriso sulle labbra e da numero 1 al mondo ci teniamo specialmente a ringraziare tutti i nostri tifosi e i nostri fans per averci sempre sostenuto, è stato un onore per noi rappresentare insieme il nostro paese…”.

 
 Grandissimi successi insieme

In tre anni, da Melbourne 2012 ad oggi, Sara Errani e Roberta Vinci hanno conquistato 5 titoli (Roland Garros e US Open nel 2012, Australian Open 2013 e 2014 e Wimbledon 2014), completando il “Career Grand Slam” (sesta coppia nella storia a centrarlo, la quarta nell’era Open) e giocato altre 3 finali (Australian Open 2012 e Roland Garros 2013 e 2014). In totale hanno vinto 22 titoli in coppia, l’ultimo ad Auckland nel gennaio scorso.

Ma hanno anche subito dolorose sconfitta come quella alle Olimpiadi di Londra contro le sorelle Williams.

Anche l’anno scorso, agli Internazionali di Roma, Sara Errani non era riuscita areggere il doppio impegno. Si era infortunata, non potendo giocarsela nella finale del singolare femminile e compromettendo la finale del doppio con la Vinci.

Le due tenniste hanno affidato il comunciato congiunto alla Wta probabilmente anche per evitare ogni pettegolezzo.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto