Iran, precipita a Semiron Atr con 65 persone a bordo: si salva un passeggero in ritardo

Un aereo della compagnia iraniana Aseman è precipitato nella regione di Semirom, a 480 km a sud di Teheran. Il velivolo con a bordo 65 persone, compreso un bambino,   era partito da Mehrabad, uno degli aeroporti della capitale persiana ed era diretto a Yasuj. I detriti dell’ATR-72 sono stati ritrovati nonostante le pessime condizioni meteorologiche. All’inizio si era parlato di 66 passeggeri a bordo con sei membri dell’equipaggio. Ma poi si è saputo che mancava un passeggero, che per un ritardo ha perso l’aereo risultato fatale. Al momento le cause dell’incidente sono ignote.

L’aereo era scomparso dal radar poco dopo il decollo. Scattato l’allarme, un elicottero ha cercato di raggiungere la zona dello schianto, ma non è riuscito ad atterrare per le pessime condizioni meteo.
Tutti i servizi di emergenza sono stati allertati, hanno riferito le agenzie di stampa Isna e Fars, citando Pirhossein Koolovand, responsabile del servizio di emergenza nazionale.

 

Gli Atr iraniani

Decenni di isolamento internazionale hanno contribuito all’invecchiamento delle flotte delle compagnie aeree iraniane, per le difficoltà di modernizzare e manutenere i velivoli. Aseman Airlines possiede almeno tre ATR-72 risalenti ai primi anni ’90, secondo l’agenzia Irna.

Un portavoce di ATR, parzialmente posseduta da Airbus, ha detto che la compagnia sta “cercando dettagli” sull’incidente. I tre Boeing 727-200 di Aseman Airlines risalgono almeno alla rivoluzione islamica, avendo volato per la prima volta nel 1980.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto