“Ma che, sei scemo?”: spot aggressivo della Lorenzin contro il fumo (video)

Nuove immagini choc sui pacchetti e uno spot del ministero della Salute (nel video sotto) che si intitola “Ma che, sei scemo?” Sono i provvedimenti contenuti nel decreto che si ispira a una direttiva europea del 201a secondo la quale occorre introdurre il divieto di fumo all’interno delle auto se ci sono bambini o donne in gravidanza, lo stop alla vendita di sigarette elettroniche ai minorenni e il ritiro della licenza ai tabaccai che vengono pescati per 2 volte a vendere sigarette a chi ha meno di 18 anni.

Le foto che compariranno sui pacchetti

Per quanto riguarda le immagini da applicare sui pacchetti in vendita, ecco che inizieranno a diffondersi, accanto ai testi sui danni da fumo, immagini come una ragazza che sputa sangue, un bambino dal volto triste candidato ad accendersi la prima sigaretta in giovanissima età, un uomo disperato dai problemi di impotenza, la diminuzione delle probabilità di concepite, l’aumento del rischio aborto spontaneo e fino alla cecità.

Lo spot affidato a Frassica: “Facciamo informazione con l’ironia”

E a proposito del buttarla sul comico con lo spot della pubblicità progresso in cui compare Nino Frassica, il ministro Beatrice Lorenzin ha detto: “È una scelta in contrasto con il messaggio che si sta dando in questo momento nella maggior parte dei Paesi europei che sul fumo hanno fatto spot molto aggressivi. Noi abbiamo preso una strada diversa, uno stile di comunicazione delicato, ironico ma al tempo stesso forte. Ma credo sia un buon modo di far arrivare l’informazione”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto