È morto Jules Bianchi, il video delle immagini dello schianto censurate a lungo

Il pilota francese di Formula 1, Jules Bianchi, in coma dall’incidente avuto al Gran Premio del Giappone dello scorso ottobre, è morto nella notte nell’ospedale di Nizza dove era ricoverato. Jules era finito contro un trattore-gru che stava lavorando fuori pista e che non era stato adeguatamente segnalato dagli organizzatori. Ls notizia dlela morte l’hanno data i familiari. Il padre del pilota già nei giorni scorsi si era mostrato molto amareggiato per lo sviluppo che aveva preso la vicenda.

Bianchi aveva 25 anni, ne avrebbe compiuti 26 il prossimo mese, era in stato di incoscienza dal 5 ottobre scorso, quando ebbe l’incidente nel circuito di Suzuka. Nella sua carriera ha disputato 34 Gran premi ottenendo 2 punti nel mondiale.

 

aaavivaio

Cresciuto nel vivaio Ferrari

Jules, che al momento dell’indicente correva per la Marussia, era un pilota molto promettente, cresciuto nel vivaio Ferrari e proprio da Maranello era tenuto sotto osservazione per un ritorno nella “casa madre”. purtroppo il destino ha deciso in modo ben diverso.

“Ha lottato fino alla fine, come ha sempre fatto, ma oggi la sua battaglia è arrivata alla fine”, hanno detto i familiari in un comunicato pubblicato su Facebook nella notte. “Il nostro dolore è immenso e indescrivibile”, è la tristissima conclusione.

 

Il video “censurato” dello schianto

Qui potete vedere il video delle immagini dello schianto che furono censurate a lungo per nascondere le responsabilità degli organizzatori in Giappone. In realtà, guardando quesdte immagini, si era capito subito che per il povero Jules non c’era più niente da fare. La sua auto si era infilata di netto, infatti, sotto il trattore-gru.

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto