Cosmetici: quando buttarli nel cestino, i consigli dell’esperta

Vogliamo farci belle con rossetti, ombretti e mascara? Benissimo, ma prestiamo attenzione alla loro scadenza, onde evitare infiammazioni, allergie o, peggio, veri e propri danni a occhi, labbra e pelle. Abbiamo chiesto il parere al riguardo a Giulia Penazzi, cosmetologa e autrice di diversi libri sulla cosmesi che, fra le altre cose, ci insegna a leggere le etichette sui prodotti.

aaaaperiod-after-opening1

La scadenza decorre dalla prima apertura del prodotto

L’esperta premette che, in linea generale, se il cosmetico ha una durata minima inferiore ai 30 mesi deve obbligatoriamente riportare la scadenza, con la dicitura “da utilizzare preferibilmente entro il… “. “Qualora, invece, il prodotto abbia una durata superiore ai 30 mesi, la legge impone l’indicazione del Pao (Period after opening): l’immagine (un esempio sopra) di un barattolino con il coperchio aperto riportante un numero seguito dalla lettera M (3M, 6M, 12M, eccetera. Questi sono i mesi della durata considerata sicura, una volta aperta la confezione per la prima volta. In ogni caso, al di là della scadenza ufficiale indicata dal Pao, occorre verificare – prima di ogni utilizzo – che il cosmetico non muti, nel tempo, le proprie caratteristiche di colore, sostanza e odore”.

Igiene e luogo fresco e asciutto per una conservazione ottimale

Giulia Penazzi prosegue raccomandando di conservare i trucchi lontano da fonti di freddo e di calore – finestre e caloriferi – o da fasci luminosi. Spiega inoltre che, al fine di apportare ai prodotti la minima quantità microbica, è opportuno maneggiarli esclusivamente con pennelli o mani pulite. I cosmetici vanno infine riposti in un luogo mantenuto costantemente pulito. Il cassetto, l’astuccio o qualunque altro ambiente si scelga al riguardo deve quindi periodicamente essere disinfettato.

Quando buttare via i cosmetici, a seconda della tipologia

La cosmetologa passa in rassegna le principali tipologie di cosmetici, raccomandando di sostituirli con dei nuovi qualora si verifichino le seguenti reazioni:

  • lucidalabbra e fondotinta: se sulla superficie si forma un olio di colore giallo. L’azione di agitarli per far loro ripristinare l’omogeneità è altamente sconsigliata;
  • ombretto: se emana cattivo odore o la consistenza diviene troppo polverosa; quando sulla superficie della cialdina si forma una patina scura o quando la pigmentazione del prodotto appare modificata;
  • rossetto: se modifica l’odore; se sullo stick si formano goccioline o piccole macchie di colore più scuro;
  • mascara: è il cosmetico a più breve durata. Occorre gettarlo se si secca, formando sulle ciglia dei grumi; oppure se assume un odore chimico.
  • matita per labbra e occhi: se si secca e diventa dura;
  • smalto: una volta aperto, dovrebbe essere utilizzato al massimo per 2-3 anni. Dopo svariati utilizzi, dal collo del flaconcino entra l’aria, che secca il prodotto. Per evitare questo fenomeno, periodicamente si può pulire il collo di vetro con acetone.
Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto