A Palermo i funerali di Rita Borsellino, una vita per la verità

Si sono tenuti oggi – venerdì 17 agosto – a Palermo i funerali di Rita Borsellino, sorella del magistrato ucciso dalla mafia nel ’92. Rita era malata da tempo e si trovava in terapia intensiva. Aveva 72 anni.

Farmacista, dal 2009 al 2014 era stata europarlamentare eletta nelle liste del Pd.

Rita Borsellino, la minore dei quattro fratelli, è morta nel pomeriggio del 15 agosto nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Civico di Palermo.

Lo scorso febbraio era venuto a mancare il marito, Renato Fiore.

La verità sulla morte del fratello

Tre figli, Rita Borsellino si è battuta affinché si arrivasse alla verità sulla morte del fratello.

Nel 2006, dopo dieci anni come vicepresidente di Libera, l’associazione antimafia fondata da don Luigi Ciotti, si è candidata per il centrosinistra – dopo aver vinto le primarie – alla presidenza della Regione siciliana sfidando il governatore uscente Salvatore Cuffaro fu rieletto, ma Rita Borsellino ottenne oltre il 41% dei consensi.

Europarlamentare nel 2009

Eletta europarlamentare nel 2009, tre anni dopo si candida alle primarie per sindaco di Palermo ma viene sconfitta d’un soffio da Fabrizio Ferrandelli. Lo scorso 19 luglio, nel ventiseiesimo anniversario della strage di via D’Amelio, spiegò che il modo migliore per portare avanti gli ideali di giustizia del fratello era l’impegno quotidiano di ognuno per ottenere la verità.

Il 16 agosto camera ardente

La camera ardente è allestita a Palermo, nella sede del Centro Studi Paolo Borsellino – bene confiscato alla mafia – in via Gian Lorenzo Bernini 52, con i seguenti orari: giovedì 16 agosto dalle 11 alle 20 e venerdì 17 agosto dalle 7 alle 9.

I funerali sono fissati per venerdì 17 agosto alle 11.30 nella Chiesa Don Orione di via Ammiraglio Rizzo.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto