Un altro 4° posto per Vanessa Ferrari in lacrime: “Non so cosa farò”

Come a Londra, Vanessa Ferrari chiude il suo ottimo esercizio a corpo libero al quarto posto, bronzo perso per poco e per una esitazione nel complesso di una esecuzione perfetta. Due Olimpiadi, due quarti posti per la ginnasta italiana.

a-ferraipiange

“Ho fatto l’esercizio che volevo fare. Il bronzo ci poteva stare come ci poteva non stare”: Vanessa Ferrari piange, commentando un altro quarto posto alle Olimpiadi, dopo Londra 2012. “Ma a Londra il bronzo me l’hanno rubato, qui – ha sottolineato – ci poteva anche stare”.

Ora, dopo Rio 2016, cosa c’è nel futuro della venticinquenne ginnasta italiana? “Non lo so – ha risposto in zona mista, pochi minuti dopo il termine della gara -. Devo fare qualche ora di volo, poi qualche giorno a casa e deciderò”.

 

a-erika

Oro e argento a due ginnaste Usa, sesta la Fasana

La medaglia d’oro è stata vinta dal fenomeno Usa Biles, quella d’argento dalla Raisman, altra ginnasta degli Stati Uniti. E il bronzo a cui puntava con tutte le sue forze Vanesso è andato, invece, alla sorprendente inglese Tinkler mentre Erika Fasana (nella foto qui sopra), con un esercizio coinvolgente, ottiene un inatteso sesto posto, confermandosi tra le migliori in questa specialità.

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto