L’altruismo cresce con l’età: dopo i 45 anni più felici se lo sono anche gli altri

L’altruismo cresce e dà maggiori soddisfazioni con l’incedere dell’età. La generosità è infatti espressa in modo più marcato nella seconda metà del ciclo di vita, dopo i 45 anni, quando si è anche più soddisfatti a vedere gli altri felici. A rivelarlo una ricerca dell’Università dell’Oregon pubblicata sulla rivista Journal of Experimental Psychology: General.

aaaaltruismo02

Osservazioni con la risonanza magnetica

Per arrivare a questa conclusione, gli studiosi hanno esaminato 80 uomini e donne tra i 18 e i 67 anni. I partecipanti hanno dovuto prendere una decisione reale riguardo alla possibilità di dare una somma di denaro a un ente di beneficenza oppure tenerla. I ricercatori hanno utilizzato anche la risonanza magnetica funzionale per osservare aree del cervello associate con il valore e il senso di ricompensa.

Come si cambia con l’età

Dai risultati è emerso che nelle persone di età superiore ai 45 anni queste aree risultavano più attive vedendo gli altri stare bene, segno di una maggiore soddisfazione. Non solo: chi superava questa fascia di età, era in generale propenso a dare ad altri più denaro se ne aveva l’opportunità e a comportamenti maggiormente improntati all’altruismo.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto