Luigi “Grechi” De Gregori finalmente lancia “Tutto quel che ho 2003-2013” (video)

È appena uscita la raccolt “Tutto quel che ho 2003-2013” di Luigi “Grechi” De Gregori, il fratello maggiore di Francesco De Gregori (Luigi è nato nel 1944, Francesco nel 1951). Luigi “Grechi”, pur essendo vissuto di musica, si è preso smepre tenuto ben lontano dla fratello famoso, preferendo continuare a fare il folksinger sulle orme del famoso Filkstudio romano, di cui aprì le porte a Francesco, a Antonello Venditti, a Rino Gaetano e a tanti altri cantautori delle “scuola romana”.

 

Solo dal 7 luglio nei negozi tradizionali

La collection che racchiude 18 brani, i suoi più rappresentativi che mescolano storie e personaggi molto cari al cantautore, è disponibile in digital download, su tutte le piattaforme streaming e, a partire dal 7 luglio, in tutti i negozi tradizionali.

 

aaafratelli

Il bandito e il campione

A Milano Luigi ha fatto anche il bibliotecario, come già il padre e il nonno, ma questo non gli ha impedito di continuare a suonare e ad incidere brani corrosivi e spiazzanti come “Elogio del tabacco” o “Il mio cappotto”, esempi di discografia non allineata che, seppur lontanissimi dalla hit parade, cominciano a procurargli stima ed attenzione da parte di un pubblico di nicchia. Verso la fine degli anni Ottanta, con qualche disco in più all’attivo, Luigi Grechi scrive Il bandito e il campione” (brano portato al successo dal fratello Francesco De Gregori), grazie al quale si aggiudica il Premio Tenco nel 1993 come Miglior canzone dell’anno. “Ma per scrivere Il bandito e il campione ci ho messo dieci anni”, dice Luigi nel video che potete guardare qui sotto. Soltanto negli ultimi tempi ha accettato che la sua figura uscisse dall’ombra, concednedo anche un’ampia intevrista sugli esordi a Il Fatto quotidiano.

Qui il video di Il bandito e il campione e altri interventi musicali di Luigi Grechi De Gregori.

E qui c’è una versione molto bella, ma solo audio di Il bandito e il campione cantata da “Luigi Grechi” come dice con pudore la copertina…

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto