Fed Cup: Muguruza batte Roberta Vinci in 2 set, l’Italia dopo 18 anni retrocede in B

Va malissimo il primo dei match decisivi di oggi per lItalia in Fed Cup contro la Spagna. Roberta perde il primo set con la Muguruza in meno di mezz’ora con un netto 6-2, che ribadisce nel secondo set. Il terzo decisivo punto va alla Spagna.

L’Italia in Fed Cup per la prima volta dopo 18 anni dovrà ripartire dalla serie B. Del resto questa competizione ha regalato tante soddisfazioni, nel corso degli anni, alla squadra di Barazzutti più volte vincitrice della Fed Cup.

 

Per l’Italia decisivo ogni punto

Fed Cup: ora per l’Italia è decisivo ogni incontro, dopo la pessima giornata di ieri e il 2-0 che vede in vantaggio le spagnole. L’eliminazione è a un passo.

Decisivo perciò è il terzo punto della sfida tra Roberta Vinci e Garbine Muguruza: la numero 8 contro la numero 4 al mondo. Gli spagnoli hanno preparato un campo in terra battuta “lenta” che favorisce le loro campionesse, ma ieri si è visto solo un set (il primo) ben giocato da Francesca Schiavone. Buio pesto per tutto il resto. Diretta su Supertennis a mezzogiorno (anche in streaming).

Il forfait dlela Errani è definitivo, la romagnola salterà anche il prossimo torneo individuale a Stoccarda. Al suo posto, contor la Suarez Navarro, giocherà Francesca Schiavone, ieri ottima nel primo set. Non si sa però se si tratterà di un’esibizione o du un match vero.

Per il doppio i due capitani hanno convocato le coppie Karin Knapp-Francesca Schiavone e Anabel Medina Garrigues-Sara Sorribes Tormo.

Ma anche questo schieramento dipende dlal’esito delle due partite di stamattina. Potrebbe anche saltare l’incontro se non serve più a nulla, anche perché la Schiavone sarebbe atre partite in due giorni. Forse troppe anche per lei, specie davanti a una partita senza valore.

aaagarbine

La netta sconfitta di Roberta Vinci con la Suarez Navarro

Perde malamente il primo set Roberta Vinci contro Carla Suarez Navarro. La tarantina non è mai in partita e smarrisce in fretta il set con un 6-1 che non lascia spazio alle recriminazioni.  Anche il seocndo set finisce con un 6-1. L’esordio delle italiane è da brividi: sotto sotto 2-0 dopo la prima giornata.

Roberta Vinci non può che ammetetre che la Suarez Navarro sulla terra è una delle tenniste che le dà più fastidio. “Peccato non aver capovolto la partita”, dice.

Poi aggiunge: “Siamo 2-0, ma tutto può ancora succedere con gli altri due singolari e speriamo il doppio”.

Prima dlela aprtia la Vinci aveva evocato uno scontro di dieci anni fa giocato a Latina con la Suarez Navarro, che aveva perso con un doppio 6-2, dicendo: “Ma non evochiamo quel precedente”. È andata, se possibile, ancora peggio.

 

Domani si comincia da Vinci-Muguruza

Salomonico – dopo il 2-0 – il commento di Barazzutti: “Così va lo sport”.

Domani si comincia con Vinci-Muguruza, non proprio una passeggiata. Si inizia alle 12. Ma serve un’altra Vinci rispetto a quella che ha giocato oggi. A seconda delle esigenze si vedrà se rischiare o no in singolare Sara Errani-

aaanavarro

Francesca Schiavone dura solo un set

Francesca Schiavone siperde per strada, dopo uno splendido primo set, e consegna il primo punto di questa Fed Cup alla Spagna. La Muguruza vince a zero il secondo set, perchè Francesca – dopo la socnfitta nel tie break del primo set – ha perso la strada. Del resto Garbine è la numero 4 della classifica mondiale, mentre Francesca oggi è la numero 90: nel primo set il divario non si notato, nel secondo – invece – s’è visto tutto.

Ora tocca a Roberta Vinci (nella foto grande) riequilibrare questi play off, nel secondo singolare della giornata contro Carla Suarez Navarro (nella foto qui sopra).

aaaprimoset

Bellissimo il primo set di Francesca

Bellissimo primo set nela partita di apertura della Fed Cup tra Spagna e Italia. Bravissima la Schiavone, che ha sempre recuperato e si è portata per prima sul 6-5.

Tie break sul 6-6 e vantaggio per Francesca per 2-1, ma un malore sugli spalti sui quali c’è tanto caldo ha fatto interrompere il tie break.

Il gioco riprende sul 2-1 per l’italiana che deve battere due volte. Anche il 3-1 è per l’italiana, ma la Muguruza contesta il punto. Invano. Ma Garbine conquista subito dopo il suo secondo punto: 3-2 per Francesca, che subito dopo torna avanti di un mini-break 4-2.

Un’ape contro la Schiavone

Nuova interruzione: il capitano Barazzutti dice all’arbitro che Francesca è stata “pizzicata” da un’ape o da un insetto. Anche nel precedente giocato a Roma tra le due tenniste era accaduto un episisodio dimile, per quando assurdo possa sembrare. Batte la Muguruza e conquista prima il punto del 3-4 e poi quello del 4-4 su un  clamoroso errore di Francesca. Finisce 7-4 nel tie break per la spagnola dopo 74 minuti di gioco. Si va al secondo set. La Muguruza ha dimostrato di non essere imbattibile per Francesca, ma chissà se l’italiana riuscirà a mantenere la stessa concentrazione del primo set.

 

La sfida tra Spagna e Italia

Inizia oggi la sfida di Fed Cup tra Spagna e Italia: un match decisamente difficile per le azzurre, anche per qualche problema fisico mostrato negli ultimi giorni da Sara Errani. La Errani, all’ultimo minuto, non ce l’ha fatta a scendere in campo. Tocca a Francesca Schiavone sostituirla in questi play off della Fed Cup.

aaaschiavone

Si gioca sulla terra rossa, scelta dalla Spagna ma la superficie è gradita anche dalla Schiavone (nella foto sopra).

 

aaasaretta

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto