Multata Tim dall’Antitrust: 4,8 milioni per la fibra ottica ingannevole

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha sanzionato Telecom Italia con una multa da 4,8 milioni per pubblicità ingannevole e omissiva sulle offerte di connessioni in fibra ottica.

Nelle pubblicità Telecom – secondo l’Antitrust – si riscontra “assenza di un’informazione chiara sulle caratteristiche e la qualità del servizio”. Tim “ha omesso di informare adeguatamente i consumatori circa le reali caratteristiche del servizio offerto e le connesse limitazioni”.

Le mancanze dell’azienda verso i clienti

Inoltre le diverse pubblicità “hanno, omesso o indicato in modo poco chiaro che, per raggiungere le massime velocità pubblicizzate, fosse necessario attivare un’opzione aggiuntiva a pagamento”.

Secondo l’Autorità, in conseguenza di tale condotta omissiva e ingannevole, il consumatore, a fronte dell’uso del termine onnicomprensivo “fibra”, non è stato messo nelle condizioni di individuare gli elementi che caratterizzano, in concreto, l’offerta.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto