Milano, donna sgozzata nel parco: ecco l’immagine dell’assassino

Le telecamere hanno filmato il sospetto assassino di Marilena Negri, la donna di 67 anni uccisa con una coltellata al collo all’interno del parco Villa Litta di Milano la mattina del 23 novembre scorso. Quella che sembrava solo un’ipotesi è ora confermata dalla decisione della squadra mobile di diffondere il video e la foto che immortalano il killer.

La descrizione

Nel frame si vede un uomo che ha il volto nascosto dal cappuccio del suo giubbotto impermeabile. Il cappuccio e la parte alta del giubbotto dell’uomo di cui è stata diffusa l’immagine (in apertura) sono di colore verde chiaro, la parte bassa del giubbotto impermeabile è di colore blu. Il sospetto indossa anche scarpe ginniche, pantaloni neri e guanti. L’immagine è sfuocata, il volto non è riconoscibile, ma è perfettamente distinguibile la figura dell’uomo. Gli investigatori hanno riferito che dal modo di camminare l’uomo pare avere qualche problema di deambulazione, perché zoppica leggermente.

Si spera in segnalazioni dei cittadini

Quello di diffondere l’immagine è un tentativo degli investigatori e della procura per accelerare le indagini con la speranza che qualcuno lo riconosca. Sarà fornita, inoltre, la foto della collanina strappata alla donna e che, secondo la ricostruzione, avrebbe spinto l’uomo ad aggredirla.

I risultato dell’autopsia

L’autopsia sulla Negri ha decretato che l’assassino ha colpito una sola volta e di punta la carotide ma il medico legale si è riservato di spiegare nella relazione (da consegnerà entro 60 giorni) se la morte è avvenuta per dissanguamento, per soffocamento (il sangue avrebbe riempito i polmoni della vedova) o per infarto.

Milano: donna sgozzata in un parco del centro mentre porta fuori il cane, le notizie del 23 novembre 2017

Una donna italiana di 67 anni, Marilena Negri, è stata trovata morta questa mattina, giovedì 23 dicembre, nel parco di Villa Litta, zona nord di Milano, nello storico quartiere di Affori. La polizia sospetta che la donna sia stata uccisa. Il cadavere, dalle prime informazioni, presenterebbe infatti una profonda ferita al collo e altri segni di violenza. Sarebbe stata dunque sgozzata.

Indagini in corso

Questa mattina, come tutti i giorni, la donna era uscita a porta a passeggio il cane. A trovarla, ancora viva, intorno alle 7.20, è stato un passante. La donna è morta poco dopo, sul vialetto del parco. Il personale del 118 non ha avuto il tempo neppure di caricarla in ambulanza. Abitava in zona e indossava dei leggings neri, una minigonna grigia, un cappotto e, pare, una parrucca.

Il corpo vicino a una telecamera

Proprio quest’ultimo elemento sta attirando l’attenzione degli investigatori della squadra mobile. Il cadavere si trova a pochi metri da una telecamera del Comune in un crocevia molto illuminato e la polizia ha già acquisito le immagini.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto