Osaremen: “Mi dicevano negra e scimmia, ora posso diventare Miss Italia”

Si chiama Osaremen Mangano, è figlia di un italiano e di una nigeriana. È bella al punto da essere una delle 33 finaliste del concorso Miss Italia 2015. Ma dice: “Purtroppo il razzismo esiste, l’ho vissuto fin da bambina anche se sono italiana al 100%. La corona per me sarebbe una rivincita”.

Osaremen poi racconta al settimanale Diva e Donna i problemi riscontrati per il colore della sua pelle.

 

aaaamissventuno

Domenica la scelta della vincitrice su La7

È a Jesolo, dove – domenica 20 settembre – in diretta tv su La7 con la conduzione di Simona Ventura ci sarà la fase finale di Miss Italia.

Alta 1,72, capelli e occhi castani, la ragazza è nata ad Aosta e, da piccola, ha vissuto a La Salle. Ha perso il papà italiano all’età di sei anni e si è trasferita dagli zii a Vigevano, in Lombardia. Ha il diploma da geometra, esercita la libera professione nel settore immobiliare, ma è anche dj in alcuni locali.

 

“Ho conosciuto mia madre solo ora, era stata respinta dalla famiglia”

“Sono nata in Valle d’Aosta e ho conosciuto mia madre nigeriana soltanto ora; in famiglia non l’avevano accettata, mi dicevano: “Ti ha abbandonato””. Osaremen Mangano, per gli amici Sarime, dice di essere parente di Vittorio Mangano, lo “stalliere di Arcore”.

 

“Il chiacchierato Mangano era un mio prozio”

“Mio padre aveva origini siciliane – racconta la ragazza al settimanale – e quel famoso Mangano era un mio prozio, siamo parenti”.

La concorrente di origine italo-nigeriana svela in una lunga intervista alcuni particolari della sua vita: la perdita del padre in circostanze misteriose e l’allontanamento forzato della mamma Rita da parte dei parenti.

 

“Mia madre costretta a perdere i diritti sui figli”

“A mia madre – racconta Sarime – non è stato permesso neanche di andare al funerale di mio padre. Poi mi ha detto che le hanno fatto firmare un foglio in cui accettava di perdere i diritti sui figli. Così io e mio fratello siamo andati dagli zii, a Vigevano. All’inizio ci hanno detto che mamma era morta, ma alla fine abbiamo scoperto che era a Biella e qualche mese fa siamo riusciti a ritrovarla”.

 

In contatto con Denny Mendez

 

“Fin dall’asilo so che cos’è il razzismo – dice – mi chiamavano scimmia, negra di m…».

Oggi Osaremen vive con il fidanzato. È in contatto su Facebook con Denny Mendez, l’unica miss Italia di colore eletta nel ‘96, che la incoraggia e la invita a inseguire i suoi obiettivi con tenacia. Denny le ha promesso che la guarderà in streaming dagli Stati Uniti, direttamente sul sito de La 7.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto