E alla fine Diletta posò con l’argento di Rachele Bruni: le foto

Un’altra medaglia per l’italia a Rio. Rachele Bruni, 26 anni, nata sotto il segno dello Scorpione il 4 novembre del 1990, vince allo sprint la medaglia di bronzo (che poi diventa d’argento) nella gara di nuoto libero dei 10 chilometri a conclusione di una fase finale molto serrata. Con questa le medaglie italiane a Rio salgono a 22 (in serata, dopo la vittoria di Viviani, diventeranno 23).

a-brunetta

Ma – dopo pochi minuti – la giuria squalifica la francese e assegna l’argento all’italiana (nella foto qui sopra e in apertura), per gli spintoni che ci sono stati sotto il traguardo. Respinto il ricorso dei francesi. Al bronzo arriva una nuotatrice brasiliana, Poliana Okimoto.

 

La Bruni: “Finalmente è arrivata”

“Finalmente la medaglia è arrivata – ha commentato Rachele – Sono felice, ho lavorato duro e questa medaglia mi ripaga dei sacrifici. Sono un’atleta difficile da gestire, ma dopo 4 anni di allenamenti, litigate e sorrisi, la lacrimuccia oggi è uscita”.

Poi la dedica che sorprende tutti quelli che non la conoscono bene: “Alla mia Diletta”, ovvero la compagna di Rachele, sempre accanto a lei e che si è scatenata sui social.

a-trionuoto

Il momento del coming out di Rachele

“Ho dedicato il mio argento anche a Diletta: non ho mai fatto coming out, ma non mi sono neanche mai preoccupata dei pregiudizi. Io vivo la mia vita con naturalezza”.

a-dilettatre

Rachele Bruni, azzurra d’argento nella 10 km di nuoto, dopo la sua gara ha tagliato un altro traguardo: è la prima medagliata italiana alle Olimpiadi a dichiarare – anche senza dirlo – la propria omosessualità. “Dite che ci vuole coraggio? Non lo so, so solo che mi e’ venuto naturale pensare alla mia Diletta (nella foto sopra con lei dopo l’argento). E non ai pregiudizi della gente”.
a-brunimedagliab

Il commento di Diletta

“Cosa ha detto di strano Rachele? Solo che era per me, senza aggiungere altro: è questo che mi piace di lei, lei è diretta, spontanea, naturale”, ha commentato Diletta, i capelli rasta e un piercing, un’attività di crowfunding per onlus che lavorano anche in Brasile. Ieri ha seguito la gara di fondo dalla spiaggia di Copacabana, e ieri sera ha partecipato alla festa per Rachele. Cone tutta la famiglia.

a-dilettauno

Qui sopra Diletta si fa fotografare con la medaglia d’argento, in apertura è insieme a Rachele Bruni. In basso al mare con Rachele.

a-dilettadue

Il tweet del sottosegretario alla Difesa

il sottosegretario alla Difesa, Domenico Rossi, si è complimentato con Rachele Bruni con un tweet:  “Grazie al Caporal Maggiore Scelto @esercito Rachele Bruni, per l’argento nei 10 km di nuoto in acque libere che ci regala 22esima medaglia a Rio 2016”.

 

Ha vinto l’olandese Van Rouwendaal 

A poche centinaia di metri dal traguardo è andata a vincere l’olandese Van Rouwendaal (commossa, nella foto in basso). Sprint finale tra l’italiana e la francese Aurelie Muller, allenata da Philippe Lucas, che alla fine conquista l’argento (che poi finisce sub judice).

a-olandese

La Bruni: “La francese mi ha affondato”

C’è una serrata competizione tra la Bruni e la Muller agli ultimi campionati europei erano arrivate prime ex aequo.

“Mi ha affondato e mi ha impedito di toccare”; ha dichiarato l’italiana subito doo la gara al microfono di Elisabetta Caporali della Rai.

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto