Vidal al Bayern Monaco per 36 milioni, ricca plusvalenza per la Juventus

L’affare è a un passo dalla firma. Un affare in primo luogo per il cileno Artura Vidal, fresco vincitore della Coppa America e anche fresco reduce da un incidente da ubriaco e da un conflitto con la polizia del suo paese. Ma a lui andrebbero quasi 10 milioni di più di quelli che guadagna adesso, spalmati in 4 anni.

Il procuratore del cileno, Fernando Felicevic, gli ha “conquistato” – a quanto si dice – un contratto quadriennale da 6,5 milioni più bonus a stagione, 2 in più di quanti il centorcampista ne incassa a Torino. Colmata anche la differenze tra la prima offerta bavarese (30 milioni) e la valutazione iniziale fatta dai bianconeri (45, ma giusto per alzare l’asticella della trattativa).

 

Un accordo a 36 milioni più bonus

Juve e Bayern avrebbero trovato l’intesa a quota 36 milioni più bonus. L’operazione non prevede l’inserimento di contropartite tecniche. I bianconeri preferiscono la soluzione “tutto contanti”, per mettere a bilancio una importante plusvalenza (Vidal fu pagato 10,5 milioni più 2 di bonus nel 2011), ma hanno comunque chiesto informazioni su Benatia e soprattutto Götze, l’uomo decisivo per la vittoria mondiale della nazionale tedesca. Ma il Bayern non vorrebbe.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto