Genova: a 66 anni si lancia nel vuoto un attimo prima dello sfratto

Tragedia della povertà e della disperazione a Genova. Un uomo di 66 anni si è ucciso, gettandosi dalla finestra del palazzo in cui viveva, pochi attimi prima dell’arrivo dell’ufficiale giudiziario che gli doveva notificare un provvedimento di sfratto. Dal primo piano, dove abitava, l’uomo è salito all’ultimo piano, ha aperto la finestra del vano scale e si è lanciato nel vuoto. Subito dopo il suicidio è arrivato l’ufficiale giudiziario con la notifica dello sfratto.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto