Cosi Brighton sta rivoluzionando la mia vita di studentessa italiana all’estero

I calzini e le magliette appena usciti dalla lavatrice non hanno più il solito profumo, i rumori della mamma che svuota la lavastoviglie alle sette di mattina (domenica compresa) non mi svegliano più e i pranzi alle tre di pomeriggio e le cene alle nove di sera sono ormai rimasti un ricordo (non che mi manchino quelli).

Eppure sono passate appena tre settimane dal mio arrivo qui in Inghilterra, Brighton precisamente, dove passserò i prossimi cinque mesi ospitata da una famiglia del posto. Mi sembrano passati due mesi e inizialmente non me lo spiegavo, poi ci ho pensato e credo sia perchè solitamente la mia vita cambia cosí tanto nel giro di mesi e non da un giorno all’altro come successo in questo caso.
Le prime due settimane sono state una sorta di vacanza, non avevo ancora realizzato ciò che è realmente quello che mi sta succedendo e quello che saranno i prossimi cinque mesi. All’inizio tutto è concesso: amici o non amici “tanto sei ancora all’inizio”, arrivi in ritardo a scuola? “È la prima volta, non trovavo l’aula”, non vai in palestra? “Devo ancora informarmi”, non studi le materie italiane? “Un attimo che mi adatto poi comincio”.

E adesso? Adesso capisci che ci sei tu e solo tu, non ci sono più nè la mamma nè il papà per prepararti il pranzo e svegliarti con la colazione in tavola, lavarti i vestiti e darti passaggi in macchina il sabato sera (beh forse i miei sono un caso particolare, ma il senso è quello).

Inizi a sentire la mancanza dei tuoi veri amici, quelli che ti fanno ridere in ogni momento e di cui sai di poterti fidare a prescindere. E non sto dicendo di non essere felice, felicissima, qui, anzi. Io qui sto benissimo, non ho i miei amici, ma me ne sto facendo di nuovi, ovviamente non è cosí facile come con le persone che parlano la tua lingua madre, ma ce la si fa.

Ho voluto io fare questa esperienza e sono convintissima della scelta che ho fatto, sto vendendo a contatto con mille persone e modi di pensare nuovi e diversi e la cosa mi piace, interessa e credo arricchisca un sacco.

Semplicemente nel momento in cui davvero ti rendi conto di quello che davvero è una esperienza del genere un po’ di paura nonché di soddisfazione e orgoglio per te stessa non può che scappar fuori.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto