Oggi riunione Figc dopo il flop dell’Italia: Ventura e Tavecchio entrambi fuori?

È il giorno più inatteso. Oggi – mercoledì 15 novembre – riunione della Figc, dopo la clamorosa esclusione dai Mondiali di calcio.

È possibile che non solo Ventura ma anche il presidnete Tavecchio sarà costretto a dimettersi.

Anche il ministro dello Sporto Lotti attacca: “Il calcio va rifondato del tutto, ma le dimissioni riguardano Ventura e Tavecchio”. Malagò se la prende in particolare col n.1 federale: “Fossi in lui mi dimetterei; Ventura una scommessa persa”.

Si sa che i vinti se la passano sempre male. Ma del resto la non qualificazione dell’Italia ai mondiali dopo 60 anni non è cosa da poco.

 

 

 

L’Italia – per la prima volta dopo 60 anni – non parteciperà alla fase finale dei campionati mondiali di calcio. Un’esclusione meritata per una squadra che nello stadio di San Siro, contro la Svezia, non è riuscita ad andare oltre lo 0-0.

Il Ct Ventura si è presentato alla sfida finale con una formazione di giocatori che non aveva mai sperimentato in una formazione azzurra.

Piange Buffon, si comincia a parlare di vivai italiani, ma due anni fa la squadra guidata da Antonio Conte era entrata tra le prime otto in Europa e aveva battuto la Svezia. Oggi due partite non sono bastate a farlo.

Era dal 1958 che l’Italia non partecipava alla fase finale dei mondiali di calcio. I mondiali di Russia dovranno fare a meno di una squadra 4 volte campione del mondo.

Quasi 15 milioni di telespettatori hanno assistito alla disfatta (per la precisione 14,8 milioni, con il 48.45% di share.

Gironi eliminatori assurdi

Ma qualcosa bisognerà dire anche dei meccanismi di selezione, perché è assurdo vedere Spagna e Italia nello stesso girone, con la seocnda costretta a uno spareggio.

E poi c’è la beffa di Lorenzo Insigne, il miglior giocatore italiano, lasciato in panchina per 90 minuti.

Ventura e Tavecchio prendono tempo

Il Ct ha preso ore prima di parlare con i giornalisti dopo la storica eliminazione. Poi – visibilmente sotto choc – ha detto però che non poteva annunciare le dimissioni perché doveva parlarne con Tavecchio, il quale – a sua volta – si è preso 48 ore prima di dire qualcosa.

Lo ribadisce l’Agenzia Ansa: “48 ore di riflessione” per il presidente federale Carlo Tavecchio e il gruppo di vertice della Figc dopo la disfatta della mancata qualificazione al Mondiale. Lo spiega una fonte della Federcalcio, secondo la quale Tavecchio ha deciso di non commentare a caldo la storica eliminazione, preferendo fare una riflessione più ponderata e rimandando di due giorni le valutazioni.

Il presidente: domani riunione Figc

“Siamo profondamente amareggiati e delusi per la mancata qualificazione al Mondiale, è un insuccesso sportivo che necessita di una soluzione condivisa e per questo ho convocato domani una riunione con le componenti federali per fare un’analisi approfondita e decidere le scelte future”, afferma il presidente della Federcalcio, Carlo Tavecchio.

 

 

Milano, stadio di San Siro, ore 20,45 (diretta tv su Rai1, dopo gli 11 milioni di telespettatori della partita di andata).

Si gioca il ritorno di Italia-Svezia. È una partita dda dentro o fuori. Una sola delle due, infatti, andrà a Mosca per i Mondiali del 2018. E l’Italia – alla vigilia – ha grossi problemi a prendere quel volo.

Ventura cambia la formazione, ma non il modulo a cui si è incatenato per 3-5-2 che impedisce, nei fatti, di giocare nel suo ruolo al milgior giocatore italiano dle momento, Lorenzo Insigne.

Dovrebbero entrare sul terreno di San Siro dal primo minuto, invece, Jorginho, Florenzi e Gabbiadini. Ma la fermazione sarà ufficializzato solo poche ore prima dlela partita.

In campo Bonucci, invece, con la maschera protettiva del naso come mostra la foto qui sopra, toccato duramente in Svezia.

 

 

La probabile formazione di San Siro (fonte Eurosport)

La brutta sconfitta in Svezia

Deludentissima prestazione della nazionale azzurra di calcio ieri sera a Solna contro la Svezia. La squadra di Ventura perde per un’autorete di De Rossi, al 17° del secondo tempo.

Johansson, appena entrato per Ekdal, batte di destro e una deviazione di De Rossi spiazza Buffon. È l’1-o per la Svezia, che sarà il risultato finale.

Sciagurata gestione di Ventura

Sciagurata gestione del Ct azzurro, che ha mandato in campo il più in forma dei giocatori italiano, Lorenzo Insigne, soltanto a un quarto d’ora dalla fine.

L’unica iniziativa di spicco – in precedenza – quella di Darmian che ha colpito un palo a portiere battuto.

Il ritorno lunedì a Milano, ma non sarà facile. Appuntaento alle 20,45, diretta tv Rai1. Forse i tifosi degli azzurri i mondiali li guardernano in tv, rifando per un’altra nazionale.

Verratti squalificato non gioca a San Siro

Deludente anche la prestazione di Verratti, ammonito, che lunedì a San Siro non potrà giocare. Per quello che si è visto stasera, meglio così. Il campione del Psgi non riesce mai a sfondare in nazionale.

Ma anche Immobile e Belotti se la sono cavata molto male.

Neppure il Ct Ventura – nel dopo partita . riesce a dare spiegazioni convincenti, ma forse dovrebbe chiarire perché ha scelto il 3-5-2 che ha consegnato l’Italia nelle mani degli svedesi. Senza coraggio non si va da nessuna parte, specie se Belotti e Immobile scendono in campo acciaccati, emntre chi è in forma rimane in panchina per quasi tutta la partits.

Ventura: “È la mia partita più importante”

“Mi gioco il Mondiale, è la mia partita più importante, la più rischiosa, insomma la più eccitante”: così il Ct dlela nazionale italiana di calcio, Gian Piero Ventura, racconta le sue sensazioni alla vigilia dello spareggio di andata per Russia 2018, contro la Svezia, che andrà in ond ain diretta su Rai1, stasera a partire dalle 20,45 (nella foto in due Ct).

Dopo la sconfitta in Spagna Italia in difficoltà

“Fino alla partita in casa della Spagna, abbiamo creduto di potercela giocare contro di loro alla pari – ha aggiunto il ct azzurro -. Poi dopo Madrid qualcosa è cambiato, e quindi è cambiato il nostro traguardo, che era giocare lo spareggio da testa di serie: ora ci siamo”.

“C’è grande voglia, rispetto per la Svezia ma anche convinzione che andremo ai Mondiali”: ha aggiunto Ventura, che forse dovrà fare a meno in attacco di Zaza e dovrà puntare su Belotti accanti a Immobile, ma l’attaccante del Toro non è ancora al 100% dopo l’infortunio.

Tuttavia – conclude il Ct – “le sensazioni del primo giorno sono confermate, in questa nazionale c’è grande voglia di andare in Russia, e grande convinzione”.

Il ritorno lunedì prossimo a Milano.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Queste le probabili formazioni delle due squadre in campo stasera.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto